Graduatorie Gps e supplenze

Elenchi aggiuntivi Gps 2023: niente nuovi inserimenti nella seconda fascia, appuntamento al 2024

Inizia un nuovo anno e si torna a parlare dell’aggiornamento delle Graduatorie GPS. Il prossimo anno scolastico sarà dedicato a quegli insegnanti che sfrutteranno la finestra temporale che il ministero comunicherà nei prossimi mesi per inserirsi negli elenchi aggiuntivi di prima fascia.

La prima fascia

Questa possibilità sarà riservata a coloro i quali nel frattempo hanno acquisito abilitazione e/o specializzazione. L’inserimento negli elenchi aggiuntivi alla prima fascia consentirà un aggiornamento anche della qualità degli insegnanti disponibili, dal momento che conferirà agli studenti la possibilità di beneficiare di docenti che hanno compiuto un percorso specifico per l’insegnamento. Insegnanti che saranno dunque avvantaggiati rispetto a coloro i quali sono in possesso solo del titolo generico di accesso.

Gli elenchi aggiuntivi alla prima fascia fanno riferimento alla normativa contenuta nell’art. 10 dell’OM n. 112 del 6 maggio 2022.

La corsia preferenziale

Non sono invece previsti elenchi aggiuntivi inerenti la seconda fascia GPS. Il ministero ha deciso di limitarsi alla creazione dell’elenco aggiuntivo alla prima fascia GPS per fare in modo che si crei una sorta di corsia preferenziale per gli insegnanti che hanno conseguito l’abilitazione e/o la specializzazione. Non è stato ritenuto necessario un simile discorso per chi appartiene alla seconda fascia, alla quale ci si iscrive esclusivamente con il titolo di accesso.

Il ministero per il momento lascia inalterato il meccanismo delle GPS con aggiornamento biennale, in modo che non subiscano grossi scossoni nel periodo di vigenza. Ci sono però da considerare le modifiche che derivano dal controllo dei punteggi, e che possono comportare esclusioni con conseguente riassetto delle graduatorie stesse.

Quest’anno è poi prevista la creazione dell’elenco aggiuntivo alla prima fascia che si annuncia come foriero di molte novità in virtù delle abilitazioni ottenute dal concorso ordinario. Una parte di essi però potrebbe essere assunto in ruolo e dunque non rientrare negli elenchi.

Aggiornamento delle GPS 2024

Tutto sarà poi rimandato al prossimo aggiornamento delle GPS. In quell’occasione, si procederà con gli inserimenti a pettine in base alla posizione spettante riferita al punteggio. Non ci sono novità in tal senso quest’anno, ma bisognerà aspettare il 2024.

Gli elenchi aggiuntivi alla prima fascia GPS saranno utili a chi ha ottenuto nel frattempo il titolo di abilitazione e/o specializzazione conseguito dopo il 31 maggio 2022. Titolo che i candidati non sono riusciti a far rientrare nell’inserimento entro il 20 luglio 2022 e che potrà essere così sfruttato prima della costituzione delle nuove GPS 2024/26. Gli elenchi aggiuntivi sono utili per attingere dopo la prima fascia e prima della seconda.

Va comunque tenuto presente che con gli elenchi aggiuntivi non è possibile scegliere una nuova provincia. I candidati hanno già operato questo tipo di scelta con l’inserimento nelle GPS 2022/24 per il biennio di validità delle graduatorie.

Presentazione della domanda

Non ci sono ancora certezze per quel che concerne la finestra temporale utile alla presentazione della domanda tramite Istanze Online, secondo i termini che saranno indicati dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. L’istanza andrà indirizzata all’UPS di una sola provincia, quindi:

all’USP che ha gestito l’inserimento/aggiornamento nelle GPS 2022/24; ciò, naturalmente, per coloro i quali sono già inclusi nelle GPS; oppure
all’USP della provincia scelta, se non già inclusi nelle GPS 2022/24.

La cancellazione delle posizioni

La finestra temporale utile non è ancora certa, ma la certezza per il momento è che la modalità sarà certamente telematica. La procedura prevede che il candidato debba inoltrarla all’Ufficio Scolastico Territoriale competente. Questo, per gli iscritti in seconda fascia, dovrà convalidare la domanda d’inserimento nell’elenco aggiuntivo e cancellare le posizioni nelle GPS di seconda fascia e nelle correlate graduatorie d’istituto di terza fascia per i corrispondenti posti e classi di concorso.

Coloro i quali risultano già iscritti in una qualsiasi GPS, dovranno necessariamente sottostare ad alcuni vincoli. Tra questi, da tenere presente che l’inserimento negli elenchi aggiuntivi è vincolato alla provincia di precedente inserimento e comporta l’automatico depennamento dalla seconda fascia GPS della corrispettiva classe di concorso ovvero tipologia di posto.