Graduatorie Gps e supplenze

Supplenza con clausola risolutiva: non si può lasciare l’incarico per un’eventuale altra nomina al 31/8 o al 30/6 senza clausola

Nell’ambito dell’assegnazione delle supplenze per l’anno scolastico appena iniziato, ci sono anche gli incarichi assegnati con clausola risolutiva in attesa del vincitore del concorso straordinario bis. Sono supplenze conferite a supplenti che sanno già di avere una spada di Damocle sulla testa, ancor più degli altri precari probabilmente, perchè la durata del loro incarico dipende dalle tempistiche di assegnazione delle cattedre ai vincitori del concorso straordinario bis.

Scadenza formale del 31 agosto

Per questo non hanno una scadenza definita, ma si considerano risolte nel momento in cui il titolare ottiene la cattedra. Formalmente la scadenza è quella del 31 agosto, dal momento che rientrano nella categoria dei posti vacanti. Ma il posto dovrà essere lasciato non appena il futuro vincitore del concorso straordinario bis otterrà l’incarico una volta finita la procedura.

Sono quindi contratti che comprendono una clausola risolutiva. La data di conclusione di queste supplenze indicativamente è fissata tra il 15 ottobre e il 15 novembre. Le cattedre con clausola risolutiva sono quelle sulle quali si può garantire al vincitore di svolgere l’anno di prova e formazione. Le tempistiche prevedono lo svolgimento di 180 giorni di servizio di cui almeno 120 di attività didattica costituiscono il nodo fondamentale.

Sanzioni in caso di abbandono dell’incarico

I sindacati rilevano come chi ha accettato una supplenza con clausola risolutiva in attesa di un eventuale docente nominato dalla graduatoria del concorso straordinario bis non può lasciare questa supplenza per una eventuale altra nomina al 31/8 o al 30/6 senza clausola. In caso di abbandono scattano le sanzioni.

Questo nonostante questa supplenza sia da considerarsi giuridicamente come “breve”, dal momento che c’è la possibilità che su quel posto sia nominato un altro docente. Ma se non verrà emanata una circolare di chiarimento sarà difficile fare chiarezza.

Nel frattempo gli incarichi assegnati con clausola risolutiva in attesa del vincitore del concorso straordinario bis sono supplenze conferite a supplenti che sanno già di dover perdere il posto a breve, ancor più degli altri precari probabilmente, perchè la durata del loro incarico dipende dalle tempistiche di assegnazione delle cattedre ai vincitori del concorso straordinario bis.