Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Algoritmo Gps non torna indietro: chi non esprime preferenza viene scavalcato escluso, l’unica speranza sono supplenze brevi da graduatorie d’istituto

Prosegue tra incertezze e polemiche la procedura di assegnazione delle supplenze Gps 2022 con il primo turno di nomine, ad anno scolastico di fatto già iniziato. Uno dei principali motivi di proteste da parte dei candidati è rappresentato dall’eventualità di essere scavalcati nell’assegnazione di una supplenza da colleghi posizionati peggio in graduatoria.

Il meccanismo delle preferenze

E’ soprattutto questo il motivo che sta portando a segnalazioni e critiche nei confronti dell’algoritmo, che il ministero continua a definire ineccepibile ma che sindacati e diretti interessati proseguono nel ritenere caratterizzato da falle e anomalie.

Una delle casistiche più ricorrenti è rappresentata dall’assegnazione di una supplenza a chi è dopo in graduatoria, in una scuola non inserita fra le preferenze. In questo caso per chi è stato scavalcato si manifesta il timore di non riuscire più a ottenere incarichi.

La fase di scelta delle sedi e delle preferenze è fondamentale, e l’omettere una o più preferenze, un distretto o un Comune significa rinunciare tacitamente alle suddette assegnazioni, con esclusione dalla graduatoria per quelle possibilità.

Le disponibilità

Questa esclusione comporta il non essere riconvocati più per i secondi, i terzi o i quarti turni di nomine. Il caso classico è quello di un docente che ha fatto la domanda in graduatoria senza selezionare una determinata scuola. Se su quella scuola si era determinata una disponibilità cui avrebbe avuto diritto il docente, in base alla graduatoria, la mancata selezione tra le preferenze dice al sistema di andare oltre e selezionare qualcuno che in graduatoria era posizionato dopo, ma che quella preferenza l’aveva espressa.

Supplenze brevi da graduatorie d’istituto

L’algoritmo assegna a questo docente peggio posizionato la supplenza, e non torna indietro. Quindi non sarà più richiamato il docente escluso ma il successivo all’ultimo nominato. Quindi per quest’anno per qualsiasi classe di concorso nelle Gps in qualsiasi insegnamento chi non ha espresso la preferenza non potrà partecipare alle supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche e da Gps. Unica speranza è quella di ottenere un incarico tramite supplenze brevi da graduatorie d’istituto.