Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Ripubblicazione graduatorie Gps: attenzione a tempistica e modalità di presentazione dei reclami per errori materiali o omissioni in riferimento esclusivamente alla propria posizione

Ripubblicazione graduatorie gps: sono in corso le ripubblicazioni degli elenchi rivisti e corretti relativi alle graduatorie GPS per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24. Le correzioni sono compito degli Uffici Scolastici e delle scuole polo, che continuano a valutare le domande intervenendo laddove i reclami degli corrispondono effettivamente ad errori reali.

I casi dello scorso anno

La correttezza delle graduatorie sarà fondamentale affinchè l’algoritmo possa operare nella maniera più precisa possibile, scongiurando successive anomali e polemiche come avvenuto lo scorso anno, quando molti candidati hanno lamentato l’assegnazione di supplenze a colleghi che precedevano in graduatoria.

Per chi deve controllare, la correzione degli errori da sistema sono i più semplici da sistemare. Più complicati i singoli casi e soprattutto le fattispecie in cui si sono verificate esclusioni senza reali motivi che lo giustificassero.

Come inoltrare i reclami

Per vedere l’aggiornamento delle graduatorie con la ripubblicazione dei punteggi e delle posizioni riviste e corrette, bisogna dare riferimento al sito internet dell’Ufficio territorialmente competente. Ma le GPS vengono anche pubblicate all’Albo di ciascuna istituzione scolastica.

Per i reclami relativi a errori materiali o omissioni in riferimento esclusivamente alla propria posizione, molti Uffici Scolastici mettono a disposizione uno specifico indirizzo mail. In altri casi, i reclami vanno presentati alla scuola che ha gestito la valutazione.

Le verifiche dei titoli

In ogni caso la correttezza della posizione individuale di ciascun candidato sarà ulteriormente verificata dalla segreteria della prima scuola presso la quale il suddetto presterà supplenza. Infatti l’art. 6 comma 4 dell’O.M. 112/2022 sancisce che

“gli aspiranti sono ammessi nelle graduatorie con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. L’Amministrazione può disporre in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dei candidati non in possesso di uno dei citati requisiti di ammissione o per i quali sia accertata la sussistenza di una delle condizioni ostative di cui al presente articolo.

Gli errori più frequenti

In ogni caso le graduatorie, al momento, sono tutt’altro che esenti da errori. I più comuni riguardano la presenza in elenco degli aspiranti della prima fascia GPS che non hanno sciolto la riserva entro il 21 luglio, errori nei punteggi, mancate prese in carico di errori delle GPS 2020.