Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Tabella posti disponibili docenti 2022: ancora ritardi, chi non presenta domanda con le preferenze riceve l’assegnazione di una scuola d’ufficio

L’attribuzione dei posti dei vincitori del concorso straordinario bis avviene mediante assegnazione di contratto a tempo determinato. Il presupposto è l’inserimento dei candidati nelle graduatorie di merito che vengono stilate, e consentono l’assunzione con contratto a tempo determinato nell’a.s. 2022/23 sui posti residuati dalle immissioni in ruolo ordinarie (da GaE e GM) e dalle assunzioni straordinarie (da GPS prima fascia/elenchi aggiuntivi) a.s. 2021/22. Il ministero provvede inoltre all’accantonamento dei posti destinati al concorso ordinario.

I ritardi degli Uffici scolastici

Per ottenere l’incarico a tempo determinato, nell’a.s. 2022/23, è necessario seguire le istruzioni relative alla procedura informatizzata predisposta dal Ministero. Questa prevede la selezione, mediante procedura telematica, delle preferenze de candidato su Istanze Online. Dovrebbe essere reso noto precedentemente il quadro completo delle disponibilità, ma questo non sempre è possibile a causa di ritardi accumulati da parte degli USR nell’espletamento delle procedure. I posti disponibili dovrebbero essere resi noti con distinzione per classe di concorso.

Nel momento in cui si riceve l’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda, si considera accettato tacitamente l’incarico.

L’assegnazione di una scuola d’ufficio

Chi non presenta domanda con le preferenze riceve l’assegnazione di una scuola d’ufficio, dopo le assegnazioni dei candidati che hanno prodotto regolare istanza.

Chi riceve un incarico ma rinuncia alla nomina viene cancellato dalla graduatoria e dalle altre preferenze espresse nella domanda. La conseguenza è anche la perdita dell’incarico a tempo determinato finalizzato all’immissione in ruolo.

Questi gli obblighi da parte del candidato. E quelli del ministero? L’indicazione è quello nei confronti degli USR di pubblicare per tempo le disponibilità, ma questo purtroppo non sempre avviene, causando l’espressione al buio delle preferenze.