Graduatorie di Istituto

Scorrimento GPS prima fascia: immissioni in ruolo docenti di sostegno nel 2022

Una delle sfide del ministero dell’istruzione capitanato dal ministro Bianchi è costituita dall’incremento delle immissioni in ruolo per ridurre il problema del precariato e garantire maggiore stabilità ai docenti e continuità didattica agli alunni. Una strada da percorrere mediante i concorsi ma non solo. Si parla anche dello scorrimento delle GPS di prima fascia, solo per i posti sostegno, nel caso rimangano posti liberi dalle procedure ordinarie. Gps per le quali siamo in piena polemica politica, per quel che concerne l’aggiornamento che ancora non è stato ufficializzato per il 2022. Nel Decreto Milleproroghe 2022 è stata inserita una proroga per le assunzioni da prima fascia GPS graduatorie provinciali per le supplenze anche per l’anno scolastico 2022/23.

Il testo dell’emendamento

Art. 5-ter. – (Proroga del reclutamento dei docenti specializzati dalle graduatorie provinciali per le supplenze finalizzato a garantire il diritto all’istruzione degli studenti con disabilità)

1. Al fine di sopperire alle esigenze di sostegno scolastico e di garantire i diritti degli studenti con disabilità, maggiormente penalizzati dall’acuirsi e dal persistere della pandemia di COVID-19, l’applicazione della procedura prevista dall’articolo 59, comma 4, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, è prorogata per le assunzioni riguardanti i posti vacanti e disponibili nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2022/2023, limitatamente ai soggetti iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze riservate ai docenti in possesso del titolo di specializzazione su sostegno, di cui all’articolo 4, comma 6-bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124 ».

A chi sono riservate le assunzioni

Le assunzioni riguarderebbero i docenti già inseriti nelle GPS sostegno di prima fascia. Potrebbero finire nel calderone delle assunzioni anche i docenti che concluderanno quest’anno il TFA sostegno. Ma è ancora tutto da stabilire.

Le cattedre disponibili per l’anno scolastico 2022/23 potrebbero essere la somma di quelle non assegnate nel 2021/22, 16mila, più quelle inserite in Legge di Bilancio (11mila). Siamo a un totale di 27mila. Ma c’è spazio anche per il turn over, e quindi le cattedre che restano vacanti dopo i pensionamenti 2022. C’è poi da quantificare i posti destinati alla mobilità docenti di ruolo e quelle riservate ai precari. Niente da fare per il posto comune.

La procedura sarà riservata ai posti residui dalla fase ordinaria delle assunzioni. C’è poi da stabilire se sarà necessario accantonare posti per concorsi ordinari banditi prima della procedura. Potrà essere utilizzata solo la GPS prima fascia più eventuali elenchi aggiuntivi. I posti saranno assegnati con contratto a tempo determinato, che si trasformerà poi in indeterminato dopo l’anno di prova e il superamento della valutazione finale.