Rinnovo contratto scuola: aumento di oltre 100 euro al mese per docenti e Ata
Economia & Fisco

Aumento bollette 2021, perchè: stangata per le famiglie, quanto pagheremo in più

Aumento bollette 2021: è ufficiale la notizia che tutti temevano, confermata dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera). Gli ultimi tre mesi del 2021, saranno contraddistinti, e non se ne sentiva il bisogno, da un aumento delle bollette. Una vera e propria stangata per le famiglie italiane, di circa 350€  in più in media. Ma vediamo nel dettaglio.

Di quanto sarà l’aumento bollette 2021

Sono stati anche quantificati nel dettaglio gli aumenti, e non sono certo irrisori. L’Arera ha confermato che nell’ultimo trimestre dell’anno, quindi di fatto da venerdì e per tutto il periodo ottobre-dicembre 2021 la bolletta dell’elettricità aumenterà addirittura del 29,8 per cento e quella del gas del 14,4 per cento. Il calcolo percentuale è considerato sulla stima di una famiglia media italiana.

Perchè l’aumento bollette

Si tratta di un aumento che riguarderà tutta l’Italia ma non solo. Il motivo è da ricercare nell’aumento dei prezzi delle materie prime, come gas e combustibili derivanti dal petrolio. Non solo: dipende anche dall’aumento dei costi per le aziende che producono energia. Nello specifico, i prezzi europei del gas sono cresciuti di oltre l’80% nel terzo trimestre del 2021 rispetto al secondo. Ci sono state punte di aumento nei mercati all’ingrosso di oltre 70 /MWh nella seconda metà di settembre (contro i circa 20 /MWh di inizio anno).

I bonus del Governo

In Italia possiamo ritenerci “fortunati”, se così si può dire, dal momento che il rincaro delle bollette è stato in parte attenuato da un provvedimento diretto del governo, che ha stanziato ingenti risorse in modo da impattare meno sul portafogli degli italiani per quel che concerne l’aumento dei prezzi. Lo ha fatto anche riducendo l’IVA e i costi di gestione per gli utenti del gas naturale.

Non solo: si è deciso anche per l’azzeramento della bolletta dell’elettricità per i 3 milioni di famiglie beneficiarie del “bonus sociale elettrico”. Il bonus sociale elettrico è uno sconto sulla bolletta per le famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico o fisico. Il Governo ha cercato di ridurre l’impatto di questo aumento anche cancellando gli oneri di sistema nelle bollette di circa 6 milioni di microimprese e di circa 29 milioni di clienti domestici con utenze in bassa tensione e contratti fino a 16,5kW.

Leggi anche:  Superbonus 110, proroga 2023: agevolazione senza precedenti

Le stime delle associazioni, per ogni famiglia

Basti pensare che se non ci fossero stati questi provvedimenti da parte del Governo, l’aumento sarebbe stato del 45 per cento sulla bolletta dell’elettricità e di oltre il 30 per cento su quella del gas. In base a una proiezione fatta dall’Unione Nazionale Consumatori, gli aumenti per una famiglia tipo comporteranno un aumento di spesa su base annua di 184 euro in più per la luce e 171 euro per il gas. Un esborso complessivo quindi di 355 euro a famiglia, in media. Codacons invece sostiene che la stangata per ogni famiglia alla luce dell’aumento deciso dall’Autorità sarà pari a circa +338 euro nel 2022 (+183 euro la luce, +155 euro il gas).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *