Come cambiano gli orari scuola in vista della riapertura di settembre

Come cambiano gli orari scuola in vista della riapertura di settembre

Le regole che serviranno a gestire al meglio il ritorno a scuola il prossimo anno non possono prescindere da un aggiustamento degli orari di ingresso e uscita dagli istituti. In linea generale, le linee guida parlano di autonomia dalle singole scuole per quel che riguarda il suono della campanella.

I sindacati non sono però convinti che tutta questa autonomia possa portare a una buona organizzazione del rientro a scuola a settembre post Covid, considerato che il distanziamento sociale, soprattutto in ingresso e uscita dagli istituti, sarà un momento particolarmente delicato da gestire

Come cambiano gli orari scuola da settembre

Per quel che riguarda la Scuola dell’infanzia, a differenza delle 40 ore settimanali attuali, suddivise in cinque giorni per otto ore giornaliere e Due docenti per ogni sezione con Orario docente 25 ore e Compresenza 10 ore, si passerebbe a Moduli orari da 40 minuti con 2 sezioni e 37,5 moduli ogni docente (25 ore).

Invece per quel che riguarda la Scuola primaria, si passerebbe dalle 24 – 30 – 40 ore in Cinque giorni settimanali attuali con tempo pieno di 40 ore con due docenti per classe e orario docente di 22 ore con compresenza di 4 ore si passerebbe a moduli orari da 40 minuti (da attivare su un corso intero) – 33 moduli ogni docente.

A rimetterci potrebbe essere soprattutto il tempo pieno, in quelle zone in cui non ci sono sufficienti insegnanti. Il tutto a discapito delle famiglie e degli alunni stesso.

Altro aspetto da valutare è anche quello relativo ai trasporti, che finora erano tarati anche in base agli orari scolastici e che rischiano di dover essere pesantemente rivisti.

Insomma i dettagli da limare in vista dell’apertura delle scuola di settembre c’è ancora, e il tempo stringe.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*