Coronavirus oggi: record di casi in Europa, male la Francia, respira la Germania
Notizie dal mondo

Coronavirus, scuole verso la chiusura: contagio ancora troppo veloce

Se da un lato arrivano notizie rassicuranti circa la diffusione del Coronavirus, dall’altra secondo la Protezione civile sono 821 i casi di contagio confermati in Italia (metà dei quali sono sostanzialmente senza sintomi) e sono saliti a 21 i decessi.




Dati che al Governo non piacciono, perchè indicherebbero una diffusione ancora troppo veloce. La conseguenza è che molto probabilmente oggi, nell’incontro tra Governo e Regioni per aggiornare le misure a tutela della salute, si decida di prolungare la chiusura delle scuole in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna (come suggerito anche dagli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità).

Poco chiara invece la questione eventi sportivi, considerato che mancano ancora delle linee guida chiare. Clima di distensione invece in altre zone di Italia, dove si va verso la totale riapertura. La settimana scorsa avevano deciso di sospendere le lezioni preventivamente Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Marche. Tornano in classe gli studenti del Trentino Alto Adige, finite anche le pulizie straordinarie a Napoli e a Palermo dove le scuole dovrebbero riprendere la normale attività. E ieri sera il decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri ha introdotto una norma del Miur che deroga al limite dei 200 giorni minimi per la validità dell’anno scolastico nelle scuole chiuse per il coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *