Cultura generale

Occhio alle Criptovalute come Bitcoin: Coinbase prosciuga conti degli utenti

Tutti siamo rimasti affascinati dalla favola di coloro i quali hanno acquistato criptovalute come i Bitcoin per pochi euro qualche anno fa e adesso si ritrovano milionari. Un vero e proprio sogno, fatto di fortuna e lungimiranza E ancora oggi, nonostante le quotazioni si siano stabilizzate o tendano a scendere, in molti sono tentati ancora dal fare un investimento simile.

Ma ci sono anche storie di brutte avventure, anzi bruttissime. E’ la storia di Coinbase, che avrebbe per errore prelevato più denaro del previsto dai conti dei propri clienti, nel frattempo intenti a scambiare monete digitali.

Al punto dal prosciugare i conti di molti utenti. E così l’exchange di criptovalute più famoso al mondo ha dovuto spiegare che la colpa sarebbe da attribuire alla società di carte di credito Visa.

Cos’è successo’ Nel corso degli acquisti di criptovalute effettuati con carte di credito e di debito, gli utenti di Coindesk avrebbero fatto registrare prelievi di denaro non autorizzati, in alcuni casi addirittura di migliaia di dollari.

Qualcuno si è ritrovato così il contro prosciugato. La società ha già promesso il rimborso di ogni centesimo erroneamente sottratto, ma nel frattempo lo spavento è tanto.

“Stiamo lavorando attivamente con le reti e i processori di schede per indagare su questi problemi”,

hanno affermato da Coinbase.

Tutto sarebbe dipeso da alcuni errori di Visa nella modifica dell’MCC, il Merchant Category Code utilizzato dai circuiti di pagamento internazionali per identificare la tipologia di beni o servizi forniti.

“Negli ultimi giorni, alcuni utenti di Coinbase hanno sperimentato addebiti addizionali e/o rimborsi durante l’acquisto di criptovalute con carte di credito e carte di debito. Sappiamo che questa esperienza è frustrante.”

Intanto si registra il recupero del Bitcoin sopra i 10.000 dollari, alla faccia di chi lo dà già per spacciato.