Graduatorie III fascia Ata 2017: novità bando reclutamento

Graduatorie ATA 24 mesi: come calcolare le frazioni di mese

Si ritorna a parlare delle tanto attese graduatorie di istituto di III fascia relative al personale ata. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sta lavorando per emanare il nuovo bando relativo al triennio 2017/2020.

Tale bando prevede l’aggiornamento degli elenchi all’interno delle graduatorie III fascia d’istituto.

Ricordiamo che con la dicitura personale ata sono racchiuse una serie di mansioni.




E’ possibile infatti presentare domanda per: collaboratore scolastico, assistente amministrativo e tecnico, guardarobiere, infermiere o cuoco.

Tutti gli aspiranti candidati interessati a presentare domanda di supplenza all’interno degli istituti scolastici dovranno quindi prendere visione del bando che il Miur pubblicherà.

Importante capire quali sono i requisiti d’accesso per ogni figura professionale.

Esistono ovviamente dei requisiti specifici di accesso alle graduatorie di terza fascia. Ciascun aspirante candidato dovrà non solo indicare i propri titoli ma anche la provincia di riferimento.

Queste nuove graduatorie andranno quindi a coprire i seguenti anni scolastici: 2017/2018 – 2018/2019 – 2019/2020.

Gli aspiranti candidati dovranno compilare il modello di domanda allegato al bando.





Ma quando sarà pubblicato il bando? La pubblicazione del bando è prevista entro la primavera/estate di quest’anno.

Per essere sempre aggiornati sulle ultime novità relative al mondo della scuola vi invitiamo a seguirci sulla nostra pagina Facebook Scuola e Concorsi.

La scelta delle sedi scolastiche dovrà essere effettuata per via telematica. I candidati interessati dovranno inoltrare la domanda mediante il portale Istanze on line.

Ricordiamo che fondamentale è la registrazione. Senza effettuare il login e dunque privi di credenziali, non sarà possibile accedere alla propria area riservata.

Come indicato nel precedente bando, gli aspiranti candidati potranno indicare un massimo di 30 scuole della stessa e unica provincia per l’insieme dei profili professionali per cui possiede i requisiti.

A questo punto per avere ulteriori aggiornamenti e dunque capire quali saranno le tempistiche relative alla presentazione delle domande d’aggiornamento delle graduatorie, bisognerà aspettare la pubblicazione del bando.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.