Errore nel Concorso Scuola: docenti riammessi a prova orale
Notizie dal mondo

Concorso scuola 2016: istruzioni prove orali. Avviso dal Miur

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato un avviso relativamente al concorso scuola. In questo avviso vengono fornite da parte del Miur le istruzioni relative allo svolgimento delle prove orali ed approvazione delle graduatorie di merito.

Riportiamo qui di seguito una parte dell’avviso del Ministero in merito al concorso scuola 2016.

Al termine delle operazioni di correzione delle prove scritte del concorso in oggetto e delle prove pratiche, ove previste, non appena completate da parte delle commissioni giudicatrici le operazioni connesse allo scioglimento dell’anonimato, secondo le modalità descritte nelle istruzioni operative inoltrate con nota prot. n. 14097 del 18 maggio 2016, codesti Uffici Scolastici Regionali provvederanno alla convocazione dei candidati ammessi a sostenere le prove orali per le singole classi di concorso, ambiti disciplinari, tipo posto.

Tale comunicazione, come disposto dai bandi di indizione delle procedure concorsuali richiamati in oggetto, sarà inviata esclusivamente a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato dal candidato nella domanda di partecipazione al concorso.

Le SS.LL. potranno, altresì, procedere anche alla pubblicazione, sul sito istituzionale dell’Ufficio Scolastico Regionale, di un avviso in cui riportare il calendario delle prove orali, nonché l’elenco dei candidati ammessi a sostenere le prova orale, senza tuttavia, riportare il punteggio conseguito nelle prove scritte, come, peraltro, previsto dalla normativa generale di tutti i concorsi pubblici.

Tuttavia, tale pubblicazione non assolve al valore di notifica dal momento che la notifica al singolo candidato deve avvenire tramite posta elettronica con la comunicazione con il voto riportato nelle prove svolte.

Qui per leggere il testo completo dell’avviso

Pertanto, codesti Uffici, nella suindicata e- mail di convocazione al singolo candidato, daranno comunicazione del voto conseguito nelle prove scritte e pratiche, ove previste, nonché della sede, della data e dell’ora di svolgimento delle prova orale.

Si raccomanda il puntuale rispetto del termine di 20 giorni antecedenti lo svolgimento della prova.

Per le finalità di cui sopra sarà resa disponibile, a decorrere dal 20 giugno p.v., a cura del sistema informativo, una funzionalità che consentirà l’inoltro automatizzato delle e-mail di convocazione sulla base dei dati relativi alle valutazioni delle prove scritte da parte delle commissioni giudicatrici che hanno completato le attività e che sono stati acquisiti al sistema per il tramite di Cineca.

L’USR potrà attivare la funzionalità e selezionare i candidati ammessi alla prova orale da convocare. Verrà reso disponibile, preimpostato, un testo della mail da inviare che sarà modificabile a cura dell’ufficio con inserimento della data e ora della convocazione.

Nelle more dell’apertura della suindicata funzione codesti uffici, per le classi di concorso per le quali risultano completate le operazioni di correzione, ivi compreso lo scioglimento dell’anonimato, il cui numero, da un monitoraggio effettuato a questa data, risulta, peraltro, ancora esiguo, potranno provvedere direttamente all’inoltro delle e-mail di convocazione, avvalendosi degli elenchi dei candidati ammessi a sostenere le prove orali forniti dalle commissioni giudicatrici.

Inoltre, è disponibile, sulla piattaforma Cineca dedicata agli Uffici Scolastici Regionali, una funzionalità affinchè le SS.LL. possano svolgere una puntuale attività di monitoraggio dello stato dei lavori delle commissioni giudicatrici, distinta per classe di concorso/tipo posto, così da poter avere contezza delle procedure concorsuali che hanno concluso le attività di correzione degli elaborati ed ottimizzare i tempi di conclusione delle procedure concorsuali.

Al fine di assicurare uniformità, a livello nazionale, nello svolgimento delle procedure concorsuali e delle attività delle commissioni di esame durante lo svolgimento delle prove orali si richiama, in particolare, l’attenzione delle SS.LL. sulle disposizioni contenute agli artt. 7 e 9, comma 3, del D.M. 95 del 23/02/2016.

Tale ultima disposizione, ha previsto che per le prove orali le commissioni predispongano un numero di tracce pari a tre volte quello dei candidati ammessi alla prova secondo il programma, i contenuti di cui all’Allegato A ed i criteri generali di cui all’articolo 7 del D.M. n. 95 del 23 febbraio 2016.

Ciascun candidato estrae la traccia su cui svolgere la prova, 24 ore prima dell’orario programmato. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi.

Si invitano, altresì, le SS.LL. a rendere possibile la suddetta estrazione anche, qualora le 24 ore prima ricadano in una giornata festiva.

Leggi qui info su esami di stato 2016.

Appare, pertanto, opportuno che codeste Direzioni Regionali si adoperino affinché le commissioni possano riunirsi anche per l’intera giornata, ivi compresa la giornata del sabato, per poter completare le operazioni in tempo utile per l’avvio dell’anno scolastico.

Contenuto e durata della prova orale

Ai sensi dell’articolo 400, comma 6, del Testo Unico, la prova orale è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato secondo quanto previsto dall’Allegato A di cui al sopra richiamato D.M. n. 95/2016 che ne stabilisce la durata massima complessiva di 45 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, così composti :

a) per massimo 35 minuti, di una lezione simulata preceduta da un’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute;

b) per massimo 10 minuti, da interlocuzioni con il candidato, da parte della commissione, sui contenuti della lezione e anche ai fini dell’accertamento della conoscenza della lingua straniera.

La prova orale per i posti comuni, distinta per ciascuna classe di concorso o aggregazione delle stesse in ambiti disciplinari ai sensi dell’Allegato A del citato D.M. n. 95/2016, nonché per tipologia di posto, ha per oggetto le discipline di insegnamento, secondo il programma di cui al medesimo Allegato A e valuta la padronanza delle discipline stesse, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Segui gli aggiornamenti tramite la nostra pagina facebook.

Per i posti di sostegno, la prova orale verte sul programma di cui al medesimo Allegato A, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte all’apprendimento della lezione curricolare, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica con riferimento alle diverse tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.

La prova orale, che ha per oggetto le discipline di insegnamento, si svolge distintamente per ciascun posto o classe di concorso.
Relativamente agli ambiti disciplinari orizzontali di cui all’art. 3 del D.M. 93 del 23/02/2016, si rende necessario fornire le seguenti precisazioni:

AD 07 – A26 (Matematica), A20 (Fisica) e A27 (Matematica e fisica);
I candidati devono sostenere, separatamente, le prove orali di matematica e di fisica. Qualora venga superata soltanto una delle due prove, il candidato verrà incluso nella graduatoria di merito della relativa classe di concorso.

AD 08 _ AD 04, classe A11 (Discipline letterarie e latino) e classe A13 (Discipline letterarie, latino e greco)
Il superamento delle prove dell’ambito AD04 è condizione necessaria per essere ammessi a sostenere la prova orale delle classi A11 e A13, mentre il superamento della prova della classe di concorso A11 è condizione necessaria per l’ammissione alla prova orale della classe A13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *