Concorso scuola 2016 bando




Dal Miur arrivano aggiornamenti e novità sul nuovo concorso docenti. Ecco pubblicato il bando finalmente sulla Gazzetta Ufficiale.

Scaricalo qui sotto.




BANDO CONCORSO SCUOLA 2016

Confermata la notizia: il bando relativo al concorso scuola è stato pubblicato sulle pagine della Gazzetta Ufficiale. Questa volta è vero! L’attesa è finalmente terminata.

Per quanto riguarda i tempi tecnici per la procedura concorsuale bisognerà aspettare la Gazzetta Ufficiale del 12 aprile, data in cui verrà pubblicato il calendario delle prove.

I candidati hanno tempo 30 giorni per presentare l’istanza tramite POLIS a partire dalle ore 8,00 del 29 febbraio 2016 e fino alle ore 14.00 del 30 marzo 2016.

La domanda è disponibile su istanze on line del sito MIUR dalle ore 8:00 del 29 febbraio alle ore 14:00 del 30 marzo.

La prova scritta sarà computer base così come dichiarato dal Ministro Giannini. Ci saranno 8 quesiti di cui 2  di lingua.

Le prime assunzioni relative al concorso docenti verranno effettuate già a settembre 2016. La graduatoria con i vincitori avrà una durata triennale.

La conferma arriva dalla recente firma del Presidente della Repubblica Mattarella sulla riforma delle classi di concorso. Il Ministro Giannini ha più volte dichiarato che il bando relativo al concorso scuola 2016 sarebbe potuto uscire solo a conclusione dell’iter delle nuove classi di concorso e della successiva firma del Presidente.

Dalle ultime dichiarazioni rilasciate dal Ministro Stefania Giannini il bando verrà pubblicato nei prossimi giorni, sicuramente entro la fine di febbraio. Confermato il calendario delle prove relative al concorso scuola e il periodo di assunzioni. La prima tranche è prevista a settembre 2016.

Il Ministro dell’Istruzione ha quindi confermato la volontà di assumere i primi docenti già all’inizio del nuovo anno scolastico. Questo vuol dire che si tratterà di un concorso lampo. Il procedimento concorsuale si esplicherà dunque nel giro di pochi mesi.

Leggi qui le info che arrivano dal portale Noipa e Istanze on line.

La prova scritta sarà computer based e consisterà in 8 quesiti di cui 2 di lingua a risposta multipla.

L’Onorevole Coscia dichiarò qualche settimana fa che il bando sarebbe stato pubblicato entro la seconda settimana di febbraio. Ma per ora neanche l’ombra.

Ricordiamo che il bando potrà essere visionato sulla Gazzetta Ufficiale.

Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, rilasciando un’intervista a “Repubblica”, aveva chiarito quale doveva essere la data di pubblicazione del bando relativo al concorso scuola. Il bando sarà pubblicato entro la prima settimana di febbraio era stato detto.

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha dunque confermato che il bando ci sarà e verrà pubblicato a breve. Confermata la notizia delle 2 domande di inglese con livello B2. Il nuovo maxi concorso docenti presto apparirà sulle pagine della Gazzetta Ufficiale. Collegatevi spesso al portale istanze on line e al sito del miur. Con la conclusione della riforma delle classi di concorso il Ministro Stefania Giannini ora si può dedicare alla bozza del concorso scuola 2016. Al concorso a cattedra possono partecipare tutte le classi di concorso anche quelle nuove inserire grazie a questa recente riforma effettuata dal Governo Renzi.

Il concorso scuola continua a sollevare polemiche e tanti dubbi. C’è chi sostiene che si tratti di un concorso lampo e finto. Altri ancora invece sono contenti che ci sia una nuova possibilità di essere assunti con contratto a tempo indeterminato.

“A inizio febbraio il bando sarà nero su bianco”. Queste sono state le parole ufficiali del Ministro Giannini in merito al concorso scuola 2016.
concorso-scuola-2016-bando
Ma quanti sono i posti messi a disposizione da questo nuovo bando? Il nuovo concorso a cattedra apre le porte a 63.712 insegnanti. Questi docenti verranno assunti con contratto a tempo indeterminato nel giro di tre anni.

Le immissioni in ruolo partiranno dal nuovo anno scolastico e dunque da settembre 2016. Ovviamente, visto il grande numero di docenti vincitori che dovranno essere assunti, il Miur ha pensato di dividere la procedura in più fasi.

In prima linea ovviamente ci saranno tutti i docenti vincitori che si trovano ancora in graduatoria di merito dal precedente concorso scuola 2012. Ricordiamo ad esempio i 2000 insegnanti della scuola dell’infanzia e in particolare della regione Sicilia, che si trovano a vivere una situazione di forte stress e incertezza.

Qui per info sul portale Noipa e istanze on line.

Tutti loro infatti sono ancora in attesa di essere assunti pur risultando vincitori. Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel corso della sua ultima intervista, ha provveduto a tranquillizzare tutta questa categoria.

Il Ministro Stefania Giannini ha dichiarato che “Stiamo mettendo a posto tutto il comparto 0-6 anni”.

Per poter partecipare al concorso scuola è importante registrarsi sul portale istanze on line. La domanda d’iscrizione al concorso sarà trasmessa esclusivamente per via telematica. Non esistono altri metodi di inoltro della domanda.

All’interno del bando sono chiarite le prove concorsuali. Il test preselettivo è stato cancellato dunque contrariamente a quanto accaduto per il precedente concorso a cattedra, il nuovo concorso scuola si svolgerà senza esame preselettivo.

La scrematura dei candidati verrà avviata direttamente dopo la prova scritta, quest’ultima svolta attraverso il computer based.

Nessun docente sosterrà il test preselettivo, neanche quelli appartenenti alla scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Così come è stato indicato dal Ministro Giannini, la prova scritta consiste in 8 domande di cui 2 in lingua inglese.

computer-based-concorso

Tutti i docenti che supereranno questa prima prova scritta del concorso scuola potranno direttamente passare all’altra prova e cioè quella orale.
La prova orale consiste in una lezione simulata di circa 45 minuti. La prova orale relativa al concorso docenti è ovviamente distinta per ogni classe di concorso e ha quindi per oggetto la disciplina dell’insegnamento.

Nel corso dell’esame verranno quindi valutate la capacità di progettazione didattica; la padronanza della disciplina; la capacità oratoria e quindi di conversazione; ecc.

Leggi le novità sugli esami di stato 2016.

In attesa della pubblicazione del bando vi ricordiamo che è stata pubblicata la bozza del decreto per il concorso scuola 2016.

Per avere news sul mondo della scuola e in particolare sui requisiti d’accesso e sul programma di studio, invitiamo tutti gli insegnanti a collegarsi al sito miur.

Per aggiornamenti seguite la nostra pagina facebook “scuola e concorsi”.

Leggi qui le info sul test medicina 2016 e esami di stato 2016.

Leggi qui su esame avvocato.