Cultura generale

Casi di Coronavirus: comunicato del Sindaco di Codogno

Ecco gli ultimi aggiornamenti dal Comune di Codogno. Ecco quanto dichiara il sindaco Passerini Francesco.

Cari concittadini e concittadine,





come saprete l’accertamento di alcuni casi di contagio da coronavirus nel nostro territorio, ha causato l’attivazione del sistema di prevenzione e controllo sanitario, a seguito del quale il Ministero della Salute ha emanato un’ordinanza valida per i territori dei comuni di Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

I contenuti e le prescrizioni (che restano validi sino a revoca da parte della Prefettura di Lodi) che tutti siamo tenuti a rispettare obbligatoriamente e rigorosamente, sono pubblicati sul sito internet del Comune www.comune.codogno.it e, in sintesi sono:

– È stata disposta la chiusura di tutte le attività produttive e commerciali e di tutti gli uffici pubblici e privati, ad esclusione dei negozi di generi alimentari e di prima necessità e delle farmacie.




– Sono sospese tutte le funzioni religiose (comprese le messe domenicali);
– Sono chiuse tutte le scuole, private e pubbliche, di ogni ordine e grado;
– Sono chiusi i parchi pubblici e l’utilizzo delle relative strutture (giochi, panchine…);
– È sospesa l’effettuazione del mercato settimanale;
– Sono sospesi tutti i cantieri di lavoro;
– Ai residenti di Codogno è vietato recarsi in altri Comuni per andare al lavoro, a scuola o per qualsiasi altra attività;
– Sono soppresse tutte le fermate dei mezzi pubblici;
– Sono chiusi i cimiteri;
– Si raccomanda di non uscire di casa, salvo che per visite mediche e per acquisti di beni di prima necessità;
– Sono garantiti i servizi per la raccolta dei rifiuti.