Scuola

Concorso ordinario scuola secondaria 2021: prova scritta a gennaio 2022?

Il concorso ordinario scuola secondaria 2021 difficilmente vedrà la luce entro dicembre. Il bando relativo alla scuola primaria, che ha già sancito le date per le prove scritte a ridosso di Natale, rende difficile la sovrapposizione con un altro concorso altrettanto importante. Che a questi punto, salvo sorprese nei prossimi giorni, potrebbe vedere la luce all’inizio del 2022.Concorso ordinario scuola secondaria 2021: prova scritta a gennaio 2022?

Breve storia del concorso

Il concorso ordinario secondaria I e II grado è stato bandito come quello per la primaria oltre un anno fa. Un concorso bandito con Decreto Ministeriale n. 201 del 20 aprile 2020. Le domande sono state presentate entro il 31 luglio 2020 e anche in questo caso difficilmente si riapriranno i termini di iscrizione per nuovi partecipanti.

Al contrario del concorso per infanzia e primaria, la sensazione è che si sia ancora in alto mare per quel che concerne la pubblicazione del nuovo bando in Gazzetta Ufficiale e la comunicazione delle prove.

L’unica bona notizia è che sono state reperite le aule informatiche. Dunque probabile che si dia il tempo di assorbire le novità relative al concorso infanzia e primaria, per poi a dicembre bandire quello secondaria calendarizzando le prove a gennaio. Prima sarà infatti necessario concludere il concorso ordinario infanzia e primaria e aspettare la fine delle vacanze di Natale.

Le prove del concorso ordinario scuola secondaria 2021

La procedura, secondo quanto introdotto dal Decreto Sostegni bis prevede

una unica prova scritta con più quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese.

Anche in questo caso, non sarà possibile conoscere prima i quesiti. La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti;

Successivamente alla prova scritta, in caso di superamento della prova stessa, si accede alla prova orale. Poi si procede con la valutazione dei titoli e la successiva formazione della graduatoria sulla base delle valutazioni di cui alle lettere a) b) e c), nel limite dei posti messi a concorso.

Il prossimo passo è la pubblicazione del bando con le ultime modifiche. La pubblicazione del nuovo bando dovrà avvenire in Gazzetta Ufficiale, e poi ci sarà la pubblicazione del Calendario delle prove.