Diplomati magistrale

Sentenza diplomati magistrale: secondo il Corriere sarà a favore

Il Consiglio di Stato la scorsa settimana si è riunito in plenaria per decidere se immettere nel mondo della scuola a pieno titolo le migliaia di diplomati magistrali in attesa. Ma c’è anche la possibilità che si decisa di dire di ‘no’, a favore di laureati e masterizzati d’ultima generazione.







La sensazione è che alla fine l’esito sarà positivo. Ma bisogna aspettare che la sentenza venga resa pubblica. Nel frattempo l’attesa cresce e diventa febbrile per chi deve scoprire in che direzione andrà il suo futuro.

I diplomati magistrali, circa 50 mila insegnanti abilitati dal titolo acquisito anni fa, puntano sull’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento. Il Consiglio di Stato dovrà decidere se accettare i ricorsi che in tutta Italia hanno chiesto l’inserimento dei diplomati nelle Gae.

Le decisioni dei giudici amministrativi fino ad ora sono state contrastanti. Alcuni hanno accolto, altri con riserva, altri hanno respinto. Ora la speranza è che finalmente arrivi una decisione univoca per chiarire la posizione di migliaia di persone. Non c’è ancora una decisione pubblica definitiva, ma secondo il Corriere della Sera, rumors e indiscrezioni parlano di un sì scontato, che aprirà le porte dell’insegnamento a tutti: a chi non ha messo mai un piede in cattedra, ma soprattutto a chi ha insegnato invece per anni e in questa decisione vede solo il riconoscimento di tanti sacrifici.