Miur

Piattaforma formazione docenti: online S.O.F.I.A.

Novità per la formazione dei docenti. Il Ministero dell’Istruzione ha attivato una nuova piattaforma online, il suo nome è S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti).

Per accedere al portale è necessario collegarsi al sito sofia.istruzione.it.

Tale piattaforma è stata realizzata dal Miur con l’obietto di gestire al meglio la formazione degli insegnanit.







In particolare, uno degli obiettivi principali di tale iniziativa, è l’istruzione di qualità negli istituti scolastici.

Questo elemento è direttamente collegato alla formazione specifica dei nostri docenti.

La piattaforma è quindi dedicata agli insegnanti che possono in tutta tranquillità scegliere tra le diverse iniziative formative proposte all’interno del catalogo online dalle Scuole e dai Soggetti accreditati/qualificati MIUR ai sensi della direttiva 170/2016.

Collegandosi alla piattaforma gli insegnanti avranno modo quindi di scegliere le iniziative formative presenti sul proprio territorio.

Tutto questo tramite una procedura telematica.




Se riscontrate problemi tecnici nell’utilizzo della piattaforma S.O.F.I.A. potete contattare il numero telefonico: 080 9267603 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:30.

Per poter accedere alla piattaforma è necessario registrarsi. Effettuando la registrazione poi ciascun docente potrà accedere alla propria area riservata e dunque poi avere accesso al catalogo formativo online.

Successivamente l’insegnante avrà modo di scegliere il corso formativo che gli interessa maggiormente.

La procedura di registrazione è abbastanza semplice.

Vi verrà chiesto prima il codice fiscale, poi nome e cognome, data di nascita, regione, provincia e una mail valida.

Terminata la procedura di registrazione riceverete una mail di avvenuta conferma.

Nella propria area riservata, ciascun insegnante conserverà l’elenco dei percorsi di formazione svolti.

Tale elenco personalizzato consentirà di ottenere una “storia formativa” e sarà la base per la realizzazione di un portfolio professionale, cui saranno aggiunti, in seguito, gli ulteriori aspetti dell’anagrafe della professionalità, del bilancio di competenze e degli ulteriori elementi di documentazione.