Graduatorie di Istituto

Graduatorie Terza Fascia 2017: requisiti e scadenza per aggiornamento

Ultimi aggiornamenti in merito alle graduatorie d’istituto di terza fascia 2017. Il Ministero dell’Istruzione sta per pubblicare il decreto che consentirà la riapertura delle graduatorie e dunque il possibile aggiornamento e/o iscrizione.

Ma andiamo con ordine e vediamo quali sono i requisiti d’accesso per poter effettuare una nuova iscrizione.

Per inserirsi all’interno della terza fascia delle graduatorie di istituto è necessario avere un titolo di studio idoneo per l’accesso ad una determinata classe di concorso.







La formazione di tali graduatorie di istituto permette di lavorare con le supplenze brevi e con gli incarichi annuali.

Il candidato che si iscrive alla terza fascia delle graduatorie di istituto non ha bisogno di aver conseguito l’abilitazione all’insegnamento o di aver maturato un periodo di lavoro all’interno della scuola.

In base al titolo di studio posseduto, il candidato potrà insegnare per quella determinata classe di concorso, all’interno della scuola primaria, o scuola secondaria di primo grado o scuola secondaria di secondo grado.

La pubblicazione del decreto da parte del Miur consentirà oltre all’iscrizione anche l’aggiornamento da parte dei candidati che si erano precedentemente iscritti all’interno delle graduatorie di istituto di terza fascia.

Con questa procedura i docenti potranno aggiornare il proprio punteggio ed eventualmente modificare la propria provincia di riferimento.

Per chi è nuovo a questi meccanismi ricordiamo che la graduatoria di istituto di terza fascia è appunto composta da docenti precari che non possiedono il titolo di abilitazione.





Questa nuova graduatoria che andrà a formarsi e aggiornarsi avrà una validità triennale.

Ma quando avrà luogo questo aggiornamento?

La pubblicazione del decreto ministeriale è attesa entro la fine di maggio oppure la fine di giugno 2017.

In questo modo sarà possibile entro la fine dell’estate terminare la procedura di aggiornamento e nuove iscrizioni.

Così si inizia il nuovo anno scolastico con una graduatoria già costituita a cui gli istituti scolastici possono attingere.