Personale Ata

Graduatorie Personale Ata terza fascia scelta scuole Modello D3: il punto della situazione

Ormai praticamente ogni giorni cerchi informazioni sull’aggiornamento delle graduatorie Ata terza fascia, con l’ansia che tutti stiano completando la scelta delle trenta scuole e che tu ti stia perdendo qualcosa. Non riesci a spiegarti come mai, dopo i ritmi serrati dei mesi scorsi nell’invio alle segreterie scolastiche della domanda per entrare a far parte del Personale Ata, all’improvviso tutto si sia fermato. Forse mi sono perso qualcosa? Ti chiedi. Cominci a temere che stai rischiando di perderti delle buone opportunità occupazionali.

Ebbene questo articolo serve proprio a fare il punto della situazione e a chiarire, per quanti avessero ancora dubbi, che davvero è tutto fermo per la scelta delle trenta scuole, passaggio che dovrebbe costituire quello decisivo per stilare le nuove graduatorie. Se ti stai chiedendo come mai i tempi si sono allugati a tal punto, la risposta è proprio nella enorme quantità di domande che le segreterie scolastiche hanno ricevuto e si sono ritrovate a dover gestire. La buona notizia, però, è che il grosso del lavoro è ormai completato, e ciò significa che a breve verrà annunicata la possibilità di scegliere le 30 scuole.

Certo l’arrivo delle elezioni politiche non aiuta a smaltire la parte finale dei lavori in corso, e così il tanto agognato modello d3 riservato ai candidati interessati all’aggiornamento della terza fascia delle graduatorie di istituto del personale ATA, utile a scegliere le 30 scuole, si sta facendo aspettare come una bella ragazza al primo appuntamento.

A ritardare le operazioni ha contribuito particolarmente il pasticciaccio avvenuto in alcune scuole siciliane, alle quali non corrispondevano sul sistema il numero di istanze caricate.

Poco male, comunque, perchè in ogni caso fino alla fine di questo anno scolastico, le scuole attingeranno alle graduatorie del triennio precedente 2014/2017 per le supplenze. Questo ha anche contribuito a non spingere più di tanto il piede sull’acceleratore nelle operazioni di completamento.

Purchè adesso non si esageri, considerato che è necessario che le nuove graduatorie siano comunque pronte prima di settembre 2018. L’ipotesi più probabile, a questo punto, sembra portare alla scelta delle scuole entro il mese di marzo, subito dopo le elezioni politiche.

Per non rischiare di perderti la pubblicazione del modello D3, ti consigliamo di consultare quotidianamente il nostro sito, o quantomeno di consultare quello ufficiale del Miur, dal momento che i tempi per la compilazione del modello stesso D3 saranno indicati con un provvedimento del Ministero stesso. Poi avrai a disposizione alcuni giorni (da stabilire) per la compilazione su istanze online. Il rischio, considerata la grande quantità di candidati, è che il sito istituzionale possa andare in tilt come già avvenuto altre volte. Dal momento che non c’è particolare urgenza, il consiglio è di non scatenare una corsa alla compilazione che potrebbe appunto complicare le operazioni di tutti.

Il modello D3 si potrà attivare solo quando tutte le scuole avranno inserito tutte le domande ricevute: se la domanda non è caricata non si può accedere al modello D3.

Se non lo hai già fatto, puoi consultare quali sono le scuole esprimibili tramite l’applicazione del Miur (Personale ATA – Sedi esprimibili) presente nella sezione graduatorie ATA (nella quale sono disponibili anche altri materiali e i vari avvisi): vai all’applicazione.

Altra cosa importante: sei già registrato su istanze online? Se la risposta è no provvedi per tmpo. Se la risposta è sì, ti conviene in ogni caso verificare le tue credenziali, tramite la guida alla registrazione e al recupero delle credenziali.

Cosa accadrà una volta finito l’inserimento del modello D3? Finalmente, a quel punto, le scuole pubblicheranno le graduatorie provvisorie, dando poi a tutti 10 giorni di tempo per presentare eventuali reclami.