Diplomati magistrale

Diplomati magistrali in Gae: Consiglio di Stato annulla sentenza del Tar

Ultime notizie in merito alla sentenza presentata da alcuni candidati in possesso del diploma magistrale abilitante. Il Consiglio di Stato si è pronunciato in merito al ricorso numero 2466 e 2707 del 2015.

La decisione di annullare la sentenza del Tar del Lazio ha sorpreso i candidati ricorsisti.

Per i due ricorsi sopra indicati, sono stati indicati una serie di motivazioni ai fini della tesi dei diplomati magistrali in Gae.




Tra le prime motivazioni troviamo la nullità della sentenza per violazione del principio del contraddittorio.

Il Tar del Lazio, nella precedente sentenza, ha ritenuto che i candidati ricorsisti avessero un profilo di inammissibilità per mancanza dell’attualità dell’interesse dal momento che i ricorrenti in nessun punto del ricorso chiariscono come mai avendo conseguito il diploma magistrale entro l’a.s. 2001/2002, diploma del quale certo il Collegio non nega il valore abilitante, non abbiano partecipato a nessuna delle seguenti procedure di inserimento e di aggiornamento nelle graduatorie permanenti ora ad esaurimento.

E’ per questo motivo che il Tribunale amministrativo regionale del Lazio non ha potuto dare ragione ai ricorsisti in quanto il Giudice non è riuscito a “valutare quale sia la corretta posizione dei ricorrenti in ordine all’atto impugnato, poiché, come sopra chiarito non è precisamente riferito in oltre dieci anni di procedure di inserimento e di aggiornamento delle graduatorie permanenti, a far tempo dalla loro istituzione quale sia stata la ragione per cui i ricorrenti non abbiano potuto usufruire delle dette procedure”.





Tale questione presa in atto dal Giudice del Tar è stata considerata come presupposto decisivo. Non c’è stato un contraddittorio con la difesa dei ricorrenti.

Il Consiglio di Stato si è così pronunciato a favore dei ricorsisti annullando la sentenza del Tar del Lazio.

Recentemente ci sono state numerose sentenze positive a favore di ricorrenti in possesso del diploma magistrale abilitante. Molti di loro quindi attendono con ansia, dopo anni di lunghe attese, di entrare a far parte delle Graduatorie ad Esaurimento (gae).