Personale Ata

ATA 24 mesi: arrivano bandi degli USR insieme al Modello D3

In attesa della disponibilità del Modello D3 per l’aggiornamento delle graduatorie Ata, il Miur si porta avanti con il lavoro per mettere a punto la formulazione delle nuove graduatorie ATA 24 mesi. Il Modello D3 per la scelta delle 30 scuole, atteso per la fine dello scorso anno, è stato prorogato a causa del sovraccarico di lavoro delle segreterie scolastiche, al Sud in particolare, andate in tilt per l’enorme mole di lavoro cui sono state sottoposte.

La fase critica è passata, ma dal momento che è arrivata anche la proroga per le graduatorie Ata, non è più sussistita la necessità di accelerare i tempi. Tempi che però ora sono maturi, e che rischiano di diventare poi stretti se non si risolve entro la primavera. Infatti entro il prossimo anno scolastico, tutta la procedura dovrebbe essere comunque completata.

In questo senso, è credibile che la disponibilità del Modello D3 arrivi per marzo, magari subito dopo le elezioni politiche che intaseranno ulteriormente le giornate di alcune scuole. Tornando alle nuove graduatorie Ata 24 mesi, va registrato che con nota 11117 del 27 febbraio 2018 ha fornito indicazioni agli USR per la predisposizione dei bandi per soli titoli per l’a.s. 2017/18 per i profili professionali dell’area A e B del personale ATA che può vantare 24 mesi di servizio.

A questo unto non resta che aspettare la data del 20 marzo, entro la quale gli USR pubblicano il bando regionale e indicano le date utili per la presentazione delle domande. Ricordiamo che le domande saranno diverse per ogni regione.

Le graduatorie saranno stilate per ordine provinciale. Lo scopo è quello di renderle pubbliche in modo che si possano rispettare i tempi per le immissioni in ruolo e le supplenze dell’a.s. 2018/19. Quindi entro l’estate e comunque prima dell’avvio del prossimo anno scolastico.

Il personale che ha fatto domanda per il depennamento per presentare domanda di terza fascia nella nuova provincia può presentare domanda di inserimento, nelle more della pubblicazione delle graduatorie di istituto.