Concorso ordinario scuola primaria: bando in Gazzetta Ufficiale, posti e pubblicazione quesiti
Scuola

Inps riscatto laurea agevolato: conviene, come fare domanda, simulazione

Con la nuova proposta Inps il riscatto laurea agevolato conviene: riscattare gli anni trascorsi all’università per prendere la laurea e usufruirne per andare in pensione prima. Dopo gli annunci delle scorse settimane, l’Inps accelera bruscamente sul tema e spinge per sensibilizzare su un’opportunità che consentirà a moltissimi lavoratori di accedere al riscatto della laurea e al riscatto della laurea agevolato. Un meccanismo che consente per i periodi che si collocano nel sistema contributivo un risparmio fino al 70%.

Riscatto laurea conviene

La campagna dell’Inps punta sulla frase a effetto “La vita è fatta di due cose: ciò che accade e ciò che facciamo accadere”, sottolineando come questa opportunità di riscatto laurea agevolata consente di influire positivamente su ciò che è avvenuto molti anni fa nella vita di coloro i quali si sono laureati.

Inps spiega che il riscatto del corso di laurea “è lo strumento che consente di trasformare gli anni di università in anni contributivi, e quindi integrare la posizione contributiva ai fini del diritto e del calcolo di tutte le prestazioni pensionistiche.

Quanto costa

Non c’è una quota fissa da versare per riscattare la laurea. Infatti il contributo da pagare varia in base alle norme che disciplinano la liquidazione della pensione con il sistema retributivo o con quello contributivo (cioè dal 1° gennaio 1996), tenuto conto della collocazione temporale dei periodi oggetto di riscatto. Non si prescinde però dalla necessità di aver conseguito il titolo di studio. Dunque non si possono riscattare gli anni di studio all’università se alla fine la laurea non è stata effettivamente conseguita. Non solo: non si possono riscattare i periodi fuori corso né quelli già coperti da contribuzione obbligatoria.

Simulazione riscatta laurea agevolato

Il sito dell’Inps ha già messo a disposizione di chi è interessato a questa procedura un simulatore che permette di avere informazioni personalizzate. Grazie al simulatore, ognuno può farsi un’idea dei costi necessari per ottenere il riscatto. Esistono anche possibilità di rateizzazione. Grazie al simulatore, si può capire la decorrenza della pensione (con e senza riscatto) e il beneficio pensionistico stimato conseguente al pagamento dell’onere. Di positivo c’è che il tutto è anonimo, dunque per avere un “preventivo” basta inserire alcuni dati.

L’iniziativa dell’Inps consente di riscattare diplomi universitari (corsi di durata non inferiore a due anni e non superiore a tre); diplomi di laurea (corsi di durata non inferiore a quattro anni e non superiore a sei); diplomi di specializzazione, che si conseguono successivamente alla laurea e al termine di un corso di durata non inferiore a due anni; dottorati di ricerca; laurea triennale, laurea specialistica e laurea magistrale; diplomi rilasciati dagli Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM).

Come fare domanda per il riscatta laurea agevolato

Chi è interessato dovrà presentare domanda all’Inps. Domanda che si può presentare esclusivamente per via telematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *