Scuole chiuse domani 8 ottobre 2021: i Comuni colpiti dal maltempo
Scuola

Scuole chiuse domani 8 ottobre 2021: i Comuni colpiti dal maltempo

Il maltempo continua a imperversare su gran parte d’Italia, costringendo diversi Comuni a prendere provvedimenti e a chiudere le scuole per non rischiare l’incolumità dei cittadini. Il maltempo ha colpito nei giorni scorsi il Nord Italia, ma poi si spostato al Centro e al Sud provocando disagi e danni: allagamenti, frane e dighe in pericolo un po’ ovunque. I danni maggiori si stanno registrando a Catania, dove un violento tornado ha allagato strade, danneggiando oggetti e abitazioni. Si registrano anche feriti.

Il dramma si è consumato a Calenzano (Firenze), dove una donna ha perso la vita a causa del crollo di un muro. In tutto si contano venti eventi estremi in un giorno tra nubifragi, trombe d’aria, grandinate, tempeste di vento e bombe d’acqua. I prossimi giorni non portano miglioramenti, anzi. Per questo è probabile che la decisione di chiudere le scuole possa essere estesa, in alcuni Comuni, anche nei prossimi giorni.

Scuole chiuse nelle Marche

L’allerta meteo arancione per i Comuni di Ancona, Senigallia, Osimo, Jesi e Falconara ha portato alla decisione di chiudere oggi, 7 ottobre, in via precauzionale le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private. «Capita raramente di ricevere dalla Protezione Civile una simile allerta: l’ultima arancione è arrivata tre anni fa. – scrive su Facebook la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli – L’allerta è per il rischio alluvione, esondazioni, frane e vento». «Insieme ad altri sindaci della zona (Senigallia, Osimo, Jesi e Falconara, al momento) – aggiunge – abbiamo deciso in via precauzionale la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, per la giornata di domani».

«Una decisione che non si prende a cuor leggero, – spiega la sindaca – sapendo i disagi che si creano per le famiglie, vista anche l’ora. Ma le indicazioni della Protezione Civile sono chiare e non possiamo ignorarle e rischiare, in particolare per bambini e ragazzi, essendo l’allarme soprattutto per le prime ore della giornata, cioè quando migliaia di persone si muovono». «Non possiamo intervenire sulle attività lavorative, pubbliche e private, – conclude – ma raccomandiamo se possibile di non muoversi da casa se non per necessità di lavoro o altre necessità non rinviabili». A Fano si è riunito il Coc (Centro operativo comunale) per una ricognizione sulla stato del territorio fanese in vista del maltempo che potrebbe colpire la città nelle prossime ore. Gli operatori, alla presenza del vicesindaco Cristian Fanesi, hanno convenuto di iniziare le fasi di monitoraggio dei volontari della Protezione Civile su tutte quelle zone a rischio idrogeologico e idraulico. Per il momento – fa sapere il Comune – non state prese decisioni».

Scuole chiuse a Pozzuoli

Decisione di chiudere le scuole anche da parte del sindaco Vincenzo Figliolia, che ha dovuto chiudere le scuole di ogni ordine e grado sull’intero territorio cittadino a Pozzuoli per il maltempo. Maltempo che proseguirà anche domani «ed anche in considerazione di quanto successo oggi, con diverse strade invase da fango e detriti e la chiusura di via Pergolesi per il cedimento di una parte del muro perimetrale del carcere femminile». Resteranno chiusi anche il cimitero e i parchi pubblici cittadini (Villa Avellino, Oasi di Monte Nuovo e Parco Urbano di via Vecchia delle Vigne).

Scuole chiuse a Catania

«Domani scuole chiuse a Catania per consentire verifiche a scuole ed edifici cittadini. Dopo il terribile, e imprevisto, fenomeno atmosferico di oggi ho deciso, d’intesa con il prefetto, di disporre la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado della città, dei parchi comunali e del cimitero, per consentire di verificare i danni agli edifici, pubblici e privati, alle strade, ai parchi e ovunque serva». E’ l’annuncio del sindaco Salvo Pogliese su Facebook.

«Con la direzione Manutenzioni e la Protezione civile – aggiunge siamo già al lavoro, ma lo scenario in tutti i quartieri è molto pesante. La pioggia e il vento violentissimo hanno scoperchiato tetti, causato la caduta di alberi, divelto pali dell’illuminazione procurando ingenti danni. Vi invito alla massima prudenza, a limitare gli spostamenti, anche per la giornata di domani, per consentire alle squadre di emergenza di lavorare al ripristino rapido delle condizioni di sicurezza. Appena pronta, l’ordinanza verrà pubblicata sul sito web istituzionale, sui canali social del Comune e gli organi di stampa. Viene anticipata – spiega il sindaco Pogliese – sulla mia pagina per permettere al personale docente, scolastico, agli studenti e ai loro familiari, di potersi adeguatamente organizzare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *