Sciopero trasporti 11 ottobre 2021: quali sono gli orari e i servizi garantiti
Notizie dal mondo

Sciopero camionisti ultime notizie: occhio alle prossime ore, rischio ancora alto

Sciopero camionisti ultime notizie: le proteste contro il Green Pass si estendono anche al settore trasporti, e questa volta, dopo il mondo della scuola, tocca ai camionisti che intendono creare non pochi disagi sulle autostrade italiane. Per il momento, però, non stanno ottenendo il risultato sperato considerato che le prime ore di protesta stanno causando disagi limitati, evidentemente per un’adesione che non ha coinvolto tutti.

Sciopero camionisti, occhio alle prossime ore

Qualcosa si è visto, con alcuni rallentamenti in alcuni punti delle autostrade italiane, ma per fortuna degli automobilisti che si trovavano in viaggio, nulla di drammatico. Ma la situazione è destinata a proseguire anche nelle prossime ore, per cui non è detto che i disagi siano cessati.

Questo perchè le proteste dei camionisti contro il Green Pass e lo sciopero proseguono. Non solo dunque manifestazioni nelle principali città italiane, ma anche un vero e proprio sciopero indetto direttamente dai camionisti. Per il momento solo rallentamenti, disagi lontani da quelli che si temevano inizialmente sulle principali tratte autostradali italiane.

“Nessun blocco, qualche disagio e una ventina di manifestanti intercettati. “Blocchiamo l’Italia”, “paralizziamo le autostrade” l’appello del popolo dei no-Green pass è stato perlopiù un flop.”

Rischio ancora alto per lo sciopero camionisti contro il Green Pass

Lo scopo dello sciopero doveva essere quello di bloccare le autostrade, in modo da creare disagi tali alla circolazione in grado di rappresentare una protesta forte contro l’estensione del green pass.

Alla fine si è rivelato però un tanto rumore per nulla, perchè se è vero che in alcuni tratti si assistito al formarsi di lunghe file di camion per protestare, è altrettanto vero che non sono state sufficienti per bloccare il traffico. Ma lo sciopero e i disagi non sono finiti. I camionisti, nelle intenzioni iniziali, avrebbero dovuto mantenere un’andatura di viaggio estremamente lenta, con velocità massima di 30 chilometri orari e 4 frecce del mezzo di trasporto accese. Il tutto per mettere k.o. la rete autostradale.

Esultano i sostenitori del Green Pass

I sostenitori del Green Pass esultano per quello che viene definito un flop della protesta, a conferma che ci sono meno detrattori della certificazione verde di quel che si crede.

I disagi si sono verificati ieri nel tardo pomeriggio si sono verificate code sulla A1 Milano-Napoli, all’altezza di Roma, Firenze, Bologna, Parma e Milano. E poi sulla A3 Napoli-Salerno, proprio all’altezza di Salerno, ma anche sulla tangenziale del capoluogo campano.

Occhio però perchè lo sciopero dei camionisti potrebbe continuare nelle prossime ore, e nei prossimi giorni, in concomitanza con ulteriori manifestazioni pacifiche nelle città italiane contro il green pass.

La situazione è in evoluzione perché gli organizzatori dello sciopero hanno annunciato che non si fermeranno, e continueranno ancora a manifestare contro il green pass. La sensazione è che di qui a 15 ottobre, quando entrerà in vigore il Green Pass per dipendenti del settore pubblico e privato, lo spettro dello sciopero sarà dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *