Concorso ordinario e straordinario 2021, ci siamo: inizia l'aggiornamento censimento aule informatizzate
Scuola

Bando concorso ordinario infanzia e primaria: le anticipazioni in esclusiva

Entro dicembre 2021 si svolgerà il Concorso ordinario infanzia e primaria, come assicurato più volte da fonti governative. Ciò significa che nelle prossime settimane verrà pubblicato il bando di concorso, in modo da dare poi ai candidati il tempo di esaminarlo, si prepararsi e di organizzarsi in tempo per le prove.

Il bando in realtà era già stato emanato, ma poi tutto si è fermato per l’emergenza Covid e dunque anche in virtù delle novità del Decreto Sostegni-bis sarà necessario pubblicare un aggiornamento. Le domande però sono già state presentate, e sembra difficile, nonostante le modifiche, che si riapra la possibilità di presentare altre candidature, nonostante le richieste dei sindacati-

Concorso infanzia/primaria, il bando

Al momento il concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria (posti comuni e di sostegno), in base al bando attuale prevede:

  • eventuale prova preselettiva
  • prova scritta
  • prova orale
  • graduatoria di merito

Concorso infanzia/primaria: le novità

In virtù del decreto semplificazioni per tutte le procedure concorsuali pubbliche, e dunque anche quelle relative alla scuola, la prova preselettiva non ci sarà più, anche per consentire poi uno snellimento che consenta di accorciare i tempi di ogni procedura in modo da conferire ai concorsi una cadenza fissa annuale.

La prossima bozza di decreto, secondo le anticipazioni, prevede che il concorso si divida in

unica prova scritta con più quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese. Non è prevista la pubblicazione anticipata quesiti;
una prova orale;
valutazione dei titoli;
formazione della graduatoria sulla base delle valutazioni della prova scritta, di quella orale e dei titoli, nel limite dei posti messi a concorso.

La prova scritta potrebbe svolgersi con turni scaglionati, ma dipenderà anche dal numero di partecipanti. Il punteggio massimo ottenibile è 100 punti, il minimo per essere promossi è 70.

Nella graduatoria di merito saranno inseriti soltanto i vincitori, vale a dire coloro i quali rientrano nel numero dei posti banditi, che sono 11.863.

Il bando conterrà:

  • le modalità di redazione dei quesiti della prova scritta anche a titolo oneroso
  • la commissione nazionale incaricata di redigere i quadri di riferimento per la valutazione della prova scritta
  • i programmi delle prove
  • i requisiti dei componenti delle commissioni cui spetta la valutazione della prova scritta e della prova orale
  • i titoli valutabili e il relativo punteggio

Come detto il concorso dovrebbe svolgersi entro dicembre 2021, per cui il bando potrebbe essere pubblicato da un giorno all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *