Graduatorie di Istituto

Supplenze Gps: nuovo turno di convocazioni, ecco a chi tocca adesso

Siamo a buon punto con le convocazioni relative all’immissione in ruolo dei supplenti per l’anno scolastico 2021/22. Con grande soddisfazione del ministro Bianchi, che non ha esitato a sottolineare i tempi record con i quali si è svolta la procedura, il primo turno di nomine è di fatto completato, Adesso si passa ai turni successivi, fermo restando che sarà necessario continuare a verificare che tutto sia stato corretto nelle nomine del primo turno, con eventuali rettifiche che si rendono necessarie in virtù degli inevitabili errori del sistema provocati da un algoritmo che si è rivelato più difettoso del previsto. Adesso è il momento dello scorrimento delle graduatorie, che riguarderà alcune categorie di docenti.

Circolare supplenze 2021/22

Secondo la circolare sulle supplenze 2021/22 “La mancata indicazione di talune sedi è altresì intesa quale rinuncia per le sedi non espresse e la rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra classe di concorso o tipologia di posto”. In virtù di questa indicazione, è evidente che nel caso in cui si liberino dei posti in seguito a rinunce o nuove disponibilità liberate in seguito a nuove immissioni in ruolo e assegnazioni provvisorie/utilizzazioni, non si potrà procedere nuovamente alle operazioni di assegnazioni coinvolgendo di nuovo tutti i docenti interessati.

Questo vorrebbe dire, di fatto, una procedura che non arriverebbe a conclusione in tempi utili. Quindi lo scorrimento delle graduatorie non comporta il rifacimento delle operazioni. Le nomine in ruolo da concorso STEM, per le relative graduatorie, hanno sbloccato moltissimi posti, e questo ha reso necessario rifare le operazioni per le classi di concorso in questione. Inoltre ci sono da considerare i posti derivanti dalle rinunce.

A chi tocca adesso

Questo rende necessario procedere allo scorrimento delle graduatorie, prendendo in considerazione però unicamente i docenti che non hanno ancora ricevuto una supplenza. Rispettando le preferenze indicate nella domanda presentata su Istanze online tramite l’informatizzazione nomine supplenze. Quindi le nuove convocazioni per i turni successivi riguarderanno anche i docenti che non hanno partecipato alla procedura con venti scuole scelte nella domanda presentata entro il 6 agosto 2020.

Questo può comportare che si è ricevuto un incarico in una sede non tra le prime selezionate, perchè disponibile nel momento in cui è stato realizzato il primo turno di convocazione. Per poi accorgersi che nel secondo turno di convocazione una delle proprie prime preferenze è stata assegnata a chi aveva un punteggio inferiore. Ma potrebbe anche essere una incongruenza derivante dal pasticcio delle disponibilità fornite in ritardo dagli uffici scolastici, a procedura di presentazione domanda in corso o addirittura conclusa.