Nomine supplenze 2021: posizioni graduatorie invertite, non solo colpa dell'algoritmo
Graduatorie di Istituto

Nomine supplenze 2021: posizioni graduatorie invertite, non solo colpa dell’algoritmo

Uno dei principali problemi che stanno restituendo le graduatorie relative alle assegnazioni per le supplenze da GaE e GPS è legato all’algoritmo e ai criteri che ha adottato. Che si sono rivelati imprecisi. Un errore dell’algoritmo che ha costretto alcuni Uffici Scolastici a ritirare le pubblicazioni per rivederle e correggerle, nonostante fossero già state rese pubbliche.

Errori dell’algoritmo ma non solo

Errori che hanno costretto anche il Ministero a chiedere a tutti gli Uffici Scolastici di rimandare le pubblicazioni all’ultima settimana che precede l’inizio di gran parte delle lezioni. Ci auguriamo che questi giorni di attesa possano essere proficui e che gli aspiranti possano ricevere l’incarico in maniera corretta e trasparente. Nelle intenzioni del Governo c’era allineare tutte le nomine entro il primo giorno di settembre, in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico. Obiettivo fallito, ma i tempi consentono ancora di completare il tutto in tempo per il suono della maggior parte delle campanelle.

Uno dei casi più anomali che si sta verificando è che un docente con un punteggio più basso sta ottenendo la cattedra a scapito di chi lo precedeva in graduatoria. A prescindere dall’errore, che eventualmente sarà corretto, potrebbe dipendere dalle riserve. Per capire se l’assegnazione sia corretta o meno, bisogna valutare a chi spetta la riserva dei posti, che prescinde dal punteggio.

L’importanza delle scelte

In questo senso la pubblicazione da parte degli uffici scolastici del numero dei posti che spetta a ogni singola classe di concorso, eviterebbe dubbi o polemiche. La scelta della sede per la legge 104, dà precedenza a chi rientra in quel gruppo di nomine. In caso di diritto di contratto al 31 agosto, sarà possibile scegliere con priorità tra le sedi disponibili per quella tipologia di cattedra. Se invece la priorità è per lo spezzone, sarà possibile solo scegliere con priorità all’interno della tipologia spettante.

Questo dipende dall’errore dell’algoritmo, ma anche dalla struttura della compilazione della domanda, che non consentiva di aspirare a quell’incarico. Le variabili possono dipendere dalla mancata scelta “cattedra orario esterna”, o dall’indicazione solo per le preferenze analitiche e non le preferenze Distretti/Comuni.

L’importanza delle preferenze

Le preferenze sono state le più diverse per ogni docenti: chi ha selezionato la cattedra annuale, al 30 giugno e spezzone prima di richiedere di passare alla seconda scelta ha ottenuto la cattedra disponibile al 30 giugno perchè il sistema non è andato oltre e quindi la seconda scuola al 31 agosto è stata assegnata a un collega con punteggio inferiore. C’è anche chi ha selezionato sostegno da graduatorie incrociate come prima scelta. Anche questo potrebbe aver portato un docente con punteggio minore ad aver precedenza rispetto a un collega che era posizionato meglio.

One thought on “Nomine supplenze 2021: posizioni graduatorie invertite, non solo colpa dell’algoritmo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *