Assunzione precari con 24-36 mesi di supplenze: le novità per la prima fascia Gps
Graduatorie di Istituto

Assunzione precari con 24-36 mesi di supplenze: le novità per la prima fascia Gps

E’ iniziata la settimana del tanto atteso, e per certi versi temuto, nuovo anno scolastico. Tra Green Pass, test salivari, distanziamento sociale e incubo didattica a distanza, il mondo della scuola e di conseguenza quello degli insegnanti, si trova ancora alle prese con molte incertezze che riguardano l’assegnazione delle supplenze. Una procedura tristemente necessaria, considerata l’emergenza atavica in cui versano le cattedre italiane, e che hanno come conseguenza inevitabile la precarietà dei docenti e la discontinuità didattica subita dagli alunni.

Procedura assunzioni in alto mare

Mancano praticamente due giorni all’inizio ufficiale del nuovo anno scolastico, ma la procedura di assunzione dei docenti è lungi dal completarsi. Il tutto con una certezza sulla sfondo: i 113mila posti disponibili autorizzati dal Mef e che potevano essere assegnati alle immissioni in ruolo, saranno coperti per meno del 50%, considerato che secondo i dati rilasciati dal ministero dell’Istruzione, di assunzioni ne sono state fatte 46mila prima dell’ultima fase.

Una fase che come ormai noto riguarda solo la metà del personale inserito nella prima fascia delle Graduatorie provinciali per le supplenze. Il risultato sarà un eccesso di supplenti che, loro malgrado, invaderanno le classi italiane impedendo continuità didattica agli alunni. Dovendo lavorare in una condizione di precarietà che frustra le loro stesse possibilità di programmare in maniera adeguata un piano didattico a lungo termine.

Assunzione precari storici

La soluzione sarebbe stata quella, come spiegato più volte dai sindacati, di assumere i precari storici, con almeno 24-36 mesi di supplenze svolte. E così restano in attesa delle assunzioni i tanti, troppi insegnanti inseriti nella prima fascia Gps. Insegnanti che hanno già provveduto a inoltrare ricorso. In tutto ciò non viene risolto il problema delle mancate soluzioni per 500mila candidati supplenti inseriti nella seconda fascia Gps. Sono tutti docenti che si sono visti tagliare fuori dalle assunzioni a tempo indeterminato. Una parte di loro sarà assunta all’inizio di questo anno scolastico per coprire i 250mila posti liberi. Una soluzione ancora interlocutoria, che non costituisce un provvedimento a lungo termine che consenta la loro stabilizzazione.

Sciopero per il primo giorno di scuola

Oltre al Green Pass e alle classi pollaio, quelle appena elencate sono alcune delle criticità che porteranno allo sciopero della scuola previsto per il primo giorno del nuovo anno scolastico in tutta Italia, e che consentirà di mandare un segnale forte e riepilogativo di tutte le criticità in cui ancora versa la scuola italiana, e che l’emergenza pandemica, invece di risolvere, ha in certi casi acuito. Dimostrando ancora una volta che probabilmente si è persa l’occasione per voltare pagina rispetto al passato.

7 commenti su “Assunzione precari con 24-36 mesi di supplenze: le novità per la prima fascia Gps

  1. Ho 21 anni di insegnamento, svolti in scuole di ogni ordine e grado, in giro per tutta la provincia. Non sono abbastanza? Che devo fare per entrare di ruolo? Perché a me manca il di (sorella di, amica di, moglie di..ecc.) e la fortuna?

  2. Intanto, non sono 24-36 mesi di servizio soltanto, ma 24-36 mesi di servizio su posto comune! A mio avviso cosa che non si poteva fare. Come si fa a reclutare in questo modo il personale docente? Su un colpo di fortuna? E la preparazione che valore ha? Mi chiedo se sia giusto che, chi ha avuto una botta di fortuna incredibile, debba entrare così facilmente, rispetto a chi è e stato messo un anno sul sostegno dal DS e si trova con servizio misto! Mi chiedo perché il soggetto precario deve pagare fior di quattrini per un ricorso quando, in realtà, il reclutamento è contestabile anche senza?! In realtà la scuola è diventata un business sia per testate giornalistiche che per sindacati che per enti formatori!

  3. Buongiorno con 15 anni di servizio purtroppo non sono di ruolo ancora e ogni anno porta ansia aspettare questa nomina..uff

  4. Sono un docente di prima fascia gps (abilitato tra primo ciclo, 2013) che ha già fallito 2 concorsi (2016 e 2020) e non ha partecipato al concorso semplificato 2018. Chissà che con questa procedura di Bianchi non sia la volta buona, ma mio malgrado continuo a sostenere che a scuola si debba entrare tramite regolare concorso e non attraverso sanatorie.

  5. Ho 30 anni di servizio ,ho fatto sostegno concorsi ecc. sono in prima fascia GPS, è la beffa che mi ritrovo con 10 anni di servizio in meno dichiarati al mm dell inserimento.ho fatto ricorso ,mi è stato detto che al mm .del inserimento il sistema è andato in tilt,…e avrei tanto da dire ,ma è inutile parlare , abbiamo tt problemi con la scuola e penso che nn sarà facile adesso cm adesso sistemare qst grosso problema i ragazzi sono sbandati xké nn sanno che insegnanti si troveranno la continuità è diventata una meteora.w i precari

  6. Grazie a Dio quest’anno nella scuola in cui ho prestato servizio, assieme a molti altri colleghi precari in un’Istituto superiore della provincia di Verona, non ci sono stati morti per Covid. Tuttavia vorrei condividere la dolorosa frustrazione e delusione nell’aver appreso un non meno grave danno alla salute pubblica : l’irrispettosa montatura mediatica sulla situazione del precariato in Italia, attribuendo addirittura, e spero a sproposito, sentimenti di disprezzo nei confronti degli insegnanti precari (il contingente più numeroso e determinante per la scuola pubblica) da parte del Ministro in carica e alla sua ex collega; tanto da rendere doverose da parte loro delle scuse alle famiglie dei ragazzi che purtroppo, anche quest’anno, si ritroveranno a non avere insegnanti preparati e all’altezza dell’insegnamento.
    Quando finalmente ciascuno svolgerà con sincero impegno il proprio ruolo per il bene di tutti, senza screditare nessuno, soprattutto chi ha permesso che la scuola restasse comunque aperta e attiva nella triste esperienza pandemica, allora l’itituzione scolastica potrà fregiarsi di una sua indiscussa dignità .
    Si lavori dunque ber far bene senza perseverare in sterili posizioni egoistiche che nuocciono a tutti.
    Buon inizio di scuola .

  7. Io non comprendo perché la sanatoria venga vista come la lebbra.La sanatoria viene fatta quando lo stato ha sbagliato e per porre rimedio ad un emergenza come in questo caso la scuola è costretto a farlo . Ora abbiamo docenti con 15 o 20 anni di supplenze a cosa serve un abilitazione a questi? Magari perché passino di ruolo devono durante l’anno in corso fare dei corsi di aggiornamento come norme Europee ecc ecc e passare l’esame per questo. Due chi ha meno anni potrebbero fare il corso concorso ma senza mettere i paletti come esempio chi ha insegnato negli ultimi 10 anni i titoli non scadono e se siamo alcuni di noi rientrati nel GPS grazie ai titoli acquisiti anni dietro e questo non è giusto ma fare ostruzionismo tre chi ha fatto il concorso e superato non dovrebbe andare insegnare secondo me soprattutto i giovani laureati prendono l’abilitazione si immettono nelle graduatorie GPS e saliranno di posto solo quando avranno fatto almeno 36 mesi di servizio.Creso che il criterio giusto sia questo.Tanta Strumentalizzazione politica e i problemi non sono stati risolti.Il movimento 5 stelle è diventato come il PD due partiti che non adottano un sistema democratico e fanno le differenze ci sono solo per tutelare i loro interessi. Azzolina con i cambiamenti ha ottenuto il posto con il concorsino non avendo neanche esperienza e in più così facendo hanno attivato i corsi di formazione per la loro piattaforma .Ma questo non è il conflitto di interessi? Un altra cosa molti bocciati dettati questo anno per ottenere i finanziamenti. Molte scuole come un istituto tecnico di Bologna si è lamentato perché avrebbe dovuto bocciare di più ma vi rendete conto!!!!! Invece di dare i finanziamenti per i bocciati fate che alle scuole più virtuose che attivano progetti costruttivi vengono premiati. Ministro Bianchi ma lei che cosa ci sta a fare? E voi movimento 5 stelle spero che tra due anni e nuove lezioni nessuno vi voti spero il ritorno della destra forse attiverà una sanatoria fatta con criterio senza differenze come avete fatto voi .VERGOGNTEVI !!!!!! Persone laureate che si ritengono al di sopra di tutti e non hanno il concetto della parola cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *