Assunzione precari con 24-36 mesi di supplenze: le novità per la prima fascia Gps
Scuola

Assunzioni Ata e docenti 2021: 33mila in meno dell’anno scorso

Nonostante i 422 milioni di euro destinati all’organico Covid, e nonostante la pandemia prosegua e l’effetto Green Pass rischi di aumentare le defezioni, l’organico docenti e ata rispetto allo scorso anno è destinato a diminuire drasticamente. Arrivano i numeri relativi all’organico docenti e ATA che verranno assunti per supplenze temporanee per far fronte all’emergenza sanitaria. “Stiamo per inviare agli Uffici Scolastici Regionali la ripartizione dei 422 milioni di euro per l’organico aggiuntivo per l’emergenza e per il recupero degli apprendimenti”. Lo ha comunicato il ministro Bianchi in merito alle decisioni sulla gestione del Green pass a scuola.Assunzioni Ata e docenti 2021: 33mila in meno dell'anno scorso

Calo del personale

Dei 422 milioni disponibili, 400 saranno investiti per l’organico Covid. I restanti 22 milioni serviranno come fondo per creare delle risorse aggiuntive di docenti a tempo determinato. Lo scopo è coprire tempestivamente le esigenze delle scuole che dovessero avere bisogno di personale a causa di classi numerose.

Come detto c’è un calo di organico rispetto allo scorso anno scolastico: saranno 33 mila le unità in meno di docenti e ATA: 20 mila docenti, 22 mila ATA. Questo nonostante il Green Pass rischi di lasciare a casa molti docenti rispetto all’anno scorso, con il rischio di ancora più cattedre scoperte.

L’organico per le supplenze

Le supplenze temporanee saranno assegnate convocando direttamente dalle graduatorie di istituto. I contratti saranno ufficializzati a partire dal primo giorno di lezione. Data che quindi differisce di regione in regione. Dureranno fino al 30 dicembre 2021, data in cui scade al momento l’emergenza Covid. Ma, purtroppo, ci sono tutti i presupposti per pensare che l’emergenza possa essere prorogata fino alla fine dell’anno scolastico.

Organico Covid

Per questo anche l’organico Covid, in base al protocollo di sicurezza sottoscritto tra Ministero e sindacati il 14 agosto, potrebbe essere quindi confermato per l’intero anno scolastico.

Nel prendere atto delle possibili difficoltà – si legge nel protocollo -, in termini di organizzazione della didattica, derivanti dalla cessazione degli incarichi conferiti al personale a tempo determinato fino al 30 dicembre, il Ministero si impegna in relazione all’andamento del quadro epidemiologico e ad individuare le soluzioni più efficaci ad assicurare l’erogazione dell’offerta formativa in presenza nell’intero anno scolastico 2021/2022 anche in termini di recupero degli apprendimenti, ove necessario“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *