Obbligo vaccinale docenti: "No alle scorciatoie dei tamponi gratis"
Scuola

Obbligo vaccinale docenti: “No alle scorciatoie dei tamponi gratis”

E’ oggetto di forte dibattito politico e non solo il tema dei tamponi gratis per i docenti che rifiutano di vaccinarsi. Ricordiamo che il Green Pass scuola prevede l’esibizione del certificato vaccinale (14 giorni dalla prima dose o entrambe le dosi completate) o in alternativa un tampone negativo delle ultime 48 ore. Di fatto un obbligo vaccinale docenti. Nelle prime ore successive alla firma del protocollo sicurezza per il rientro a scuola faticosamente firmato da sindacati e ministero, era circolata la notizia che per i docenti no vax ci sarebbe stata l’opportunità di usufruire del tampone gratuito in virtù dell’istituzione di un fondo tamponi da parte del ministero.Obbligo vaccinale docenti: "No alle scorciatoie dei tamponi gratis"

Niente tampone gratuito per i docenti

Notizia rivelatasi poi infondata. O meglio. La sensazione è che si sia trattato di un malinteso. Il fondo per i tamponi gratuiti per gli insegnanti ci sarà, ma sarà rivolto a coloro i quali sono impossibilitati, per ragioni di salute o altro, a sottoporsi al vaccino. Nessun supporto economico tramite il tampone gratuito, invece, per coloro i quali semplicemente sono contrari a sottoporsi al vaccino.

Una decisione che ha generato reazioni contrastanti. Nel mondo docente, inevitabilmente, si sono sollevate proteste perchè questo di fatto, restringe ulteriormente il cerchio di possibilità che un docente ha di decidere se sottoporsi al vaccino oppure no. Ricordiamo infatti che senza Green Pass a scuola non si entra, e l’assenza viene ritenuta ingiustificata. Dopo 5 giorni di assenza ingiustificata scatta la sospensione, che vuol dire restare a casa senza stipendio. L’alternativa è appunto il tampone ogni 48 ore.

Vaccino o cento tamponi l’anno

Alternativa di per se scomoda anche in caso di tampone gratuito (sottoporsi a 100 tamponi l’anno è sicuramente difficoltoso e spiacevole). Se poi questo rappresenta anche un costo da sostenere, ecco che l’alternativa resta solo il vaccino. Che è poi di fatto ciò che vuole il Governo: creare un obbligo indiretto per convincere la maggior parte della popolazione a immunizzarsi.

Tamponi gratuiti docenti: ecco chi ne avrà diritto

Il parere del Pd

E’ d’accordo con la linea dura del Governo la capogruppo del Partito Democratico al Senato, Simona Malpezzi: “Ha fatto bene il ministro Bianchi a precisare che non si daranno tamponi gratis al personale della scuola che non ha voluto vaccinarsi. Fare il contrario sarebbe stato un errore molto grave”.

Poi prosegue: “Per noi far ripartire la scuola in sicurezza è una priorità. E in questo senso l’utilizzo del Green Pass è indispensabile. Pensare di aggirarlo offrendo test gratuiti a chi, in modo irresponsabile, si sottrae alla campagna di immunizzazione, avrebbe non solo mandato un messaggio sbagliato, ma anche rischiato di indebolire uno strumento studiato per consentire al Paese di tornare gradualmente alla normalità dopo la pandemia”.

Poi precisa: “In realtà questa precauzione resta – come il ministero ha specificato – solo per i soggetti fragili, quelli che non possono vaccinarsi. Penso alle insegnanti in gravidanza, o con gravi patologie incompatibile con l’assunzione delle due dosi. Tutti gli altri devono farlo perché è l’unico modo per scongiurare il ritorno alla Dad”.

One thought on “Obbligo vaccinale docenti: “No alle scorciatoie dei tamponi gratis”

  1. Non tutti gli insegnanti non vaccinati sono no vax.
    Non esiste più nemmeno la libertà di avere paura. Ho una patologia autoimmune latente, nessuno mi esenterà dal vaccino per questo è di fatto quasi impossibile avere l’esenzione. Non mi vaccinerò perché ho paura e sarò costretta a fare due/tre tamponi a settimana in una farmacia a 15 Km da casa mia.
    I colleghi vaccinati che possono ammalarsi comunque e trasmettere la malattia, magari da asintomatici, non verranno controllati. L’untrice sono io.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *