Precari scuola: 2500€ di arretrati ciascuno per il bonus Carta Docente
Scuola

Precari scuola: 2500€ di arretrati ciascuno per il bonus Carta Docente

Anche i precari scuola dovrebbero avere diritto alla Carta del docente. Una convinzione dei sindacati, Anief in primis, convinti che con un ricorso ognuno di loro potrebbe avere diritto a qualcosa come 2.500 euro di arretrati retributivi, oltre agli interessi legali. Questo ricorso contro il mancato riconoscimento della Carta elettronica del docente al personale non di ruolo, quindi ai precari scuola, potrebbe costare al Governo un bel po’ di soldi, se venisse accolto.Precari scuola: 2500€ di arretrati ciascuno per il bonus Carta Docente

Esborso enorme per lo Stato

Insomma tutti coloro i quali non hanno mai percepito il bonus di 500 euro istituito dal governo Renzi, e che invece secondo i sindacati ne avevano diritto, potrebbero richiedere lo stesso buono per ognuno dei 5 anni in cui non è stato percepito. Quindi un totale di 2.500 euro. Per lo Stato sarebbe un esborso enorme da mettere a bilancio, considerato che parliamo di un totale da versare tra 500 a 800 milioni.

Tutto nasce dall’ingiustizia che ritengono di subire i precari: lo Stato non li reputa meritevoli di doversi aggiornare come coloro i quali sono in ruolo. Per questo, non hanno mai percepito il bonus.

Incongruenza per i pensionandi

Insomma gli insegnanti che vengono impiegati a tempo determinato, non vengono reputati meritevoli di aggiornarsi come tutti gli altri. Altra incongruenza: l’aver dato il bonus ai docenti che l’anno dopo sarebbero andati in pensione, solo perchè di ruolo. Una formazione che, a rigor di logica, non sarebbe stata poi utilizzata nella scuola considerato il loro addio all’insegnamento. Al contrario, niente bonus per i docenti non di ruolo giovani, che invece hanno un futuro davanti e la necessità di formarsi e aggiornarsi continuamente.

In realtà questo contenzioso era già stato sollevato dai sindacati, ma il Tar del Lazio aveva chiuso a ogni possibilità di vittoria del ricorso. Ma i sindacati non si sono arresi e hanno ottenuto dal Tribunale di Vercelli la remissione alla Corte di Lussemburgo, accogliendo la domanda di una docente biellese.

Leggi anche: Personale ATA: via all’immissione in ruolo per 12.193 su Istanze online

Bonus utile per chi è stato in dad

Con la didattica a distanza, il bonus di 500 euro ha acquisito se possibile un senso ancora maggiore, considerato che in molti casi è stato impiegato per l’aggiornamento del materiale tecnologico indispensabile a essere sempre disponibili nei periodi in cui a scuola non si poteva andare per la quarantena e la pandemia.

Una situazione che tutti si augurano non si debba ripetere anche il prossimo anno, quando la didattica a distanza dovrebbe essere limitata al minimo. Ma che vale per gli anni passati, quando molti docenti avrebbero avuto bisogno del bonus per aggiornare il proprio materiale tecnologico, e invece hanno dovuto sborsare di tasca loro.

2 commenti su “Precari scuola: 2500€ di arretrati ciascuno per il bonus Carta Docente

  1. Il personale ata segreteria e dsga? Non sono mai stati contemplati nonostante il loro lavoro sia svolto con strumenti informatici

  2. Sono d’accordo col bonus ai precari
    Con la dad abbiamo consumato PC e cellulari ed io stessa ho dovuto acquistarne di nuovi senza alcun compenso da parte dello Stato eppure sono docente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *