Assunzioni da Gps: immissione dei precari in prima fascia a prescindere dal servizio
Scuola

Piano scuola 2021 22: la mascherina non scompare, dad solo in casi estremi

Il piano scuola 2021 22 comprende una serie di aspetti la cui centralità è costituita inevitabilmente dalle gestione della situazione pandemica. E così dopo le decisioni inerenti il Green Pass obbligatorio per docenti e personale Ata, arrivano le direttive che regolamentano l’uso delle mascherina, la gestione delle mense, ma anche aspetti che potrebbero sembrare più marginali ma che sono assolutamente centrali per la vita studentesca come le gite o le assemblee studentesche.

I Piano scuola 2021 22 operativo è stato predisposto dal Ministero dell’Istruzione e già inviato alle scuole, che in questo mese circa che ci separa dalla riapertura degli istituti, avranno modo di recepirlo e predisporre tutto quanto necessario per attuarlo al meglio.Piano scuola 2021 22: la mascherina non scompare, dad solo in casi estremi

Piano scuola 2021, i dettagli

Il piano scuola 2021 22 fa parte del più ampio Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2021/2022, approvato in Conferenza Unificata dal Ministero dell’Istruzione.

Il documento è stato per larga parte anticipato, ma nel dettaglio delle 24 pagine di cui è composto ci sono una serie di dettagli interessanti.

Addio alla dad, o quasi

Come detto, il nodo cruciale è rappresentato dal mettere in atto tutte quelle azioni che consentano il rientro a scuola in presenza ma soprattutto in sicurezza La didattica a distanza dovrebbe diventare una extrema ratio cui ricorrere se non ci sono alternative. Ma per il Ministero dell’Istruzione è indispensabile che si riprenda e si continui in presenza, per non danneggiare ulteriormente il percorso didattico dei ragazzi, già minato negli ultimi due anni.

La sfida sarà riuscire a bilanciare la sicurezza e il contenimento dei contagi, senza però gravare eccessivamente sull’aspetto psicofisico dei ragazzi. Insomma c’è ancora da essere prudenti, ma la socialità intrinseca nel mondo della scuola, elemento di crescita che va di pari passo con le attività didattiche, va assolutamente recuperata.

Leggi anche: Green pass scuola: dopo 5 giorni sospensione e niente stipendio

Vaccinazione solo per docenti e Ata

La vaccinazione dei docenti e del personale Ata resta premesse imprescindibile per la ripresa delle attività. Per l momento nessuna richiesta nei confronti dei ragazzi. Cui sarà però chiesto di usare la mascherina laddove non sarà possibile garantire il distanziamento sociale. Il resto dovranno farlo cura degli ambienti, areazione e sanificazione accurata  “pagando attenzione a evitare di penalizzare la didattica in presenza. … Laddove non sia possibile mantenere il distanziamento fisico per la riapertura delle scuole, resta fondamentale mantenere le altre misure non farmacologiche di prevenzione, ivi incluso l’obbligo di indossare nei locali chiusi mascherine di tipo chirurgico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *