Green Pass università studenti: conseguenze per chi si rifiuta
Istanze online

Assunzioni da Gps: caos sedi disponibili per le supplenze

Le assunzioni da Gps e supplenze saranno disponibili grazie all’avvio della procedura su Istanze online, telematica, della presentazione delle domande. Un iter più volte rimandato, ma evidentemente non abbastanza, considerato che si comincerà quando le sedi non saranno ancora disponibili. L’avvio della procedura su Istanze per l’assunzione dei docenti da graduatorie provinciali per le supplenze e le supplenze 2021/22 inizierà lunedì 10 agosto e resterà disponibile fino al 21 agosto su Istanze online.Assunzioni da Gps: caos sedi disponibili per le supplenze

Assunzioni da Gps: via alle domande dal 10 al 21 agosto

Le istanze comprenderanno due procedure distinte ma al momento unificate: una per il personale inserito nella prima fascia o negli elenchi aggiuntivi. I candidati otterranno un contratto determinato che potrà diventare a tempo indeterminato dopo un anno di prova e la prova disciplinare. C’è poi la procedura riservata alla scelta della priorità delle sedi da scegliere per le supplenze annuali o al 30 giugno. Le altre supplenze deriveranno dalle graduatorie di terza fascia di istituto e poi dalle domande di Messa a disposizione.

Una sovrapposizione di procedure che potrebbe creare non poche criticità, anche se poi il sistema dovrebbe gestirle separatamente. Ma il candidato dovrà presentare contestualmente le domande.

Chi resta fuori dalle domande

Non potrà prendere parte alla procedura il personale che ha servizio misto. Fuori anche chi ha servizio svolto su posti di sostegno per posto comune. Niente da fare nemmeno per chi è idoneo in base all’ultimo concorso straordinario posto all’attenzione del ministero. Restano fuori anche migliaia di docenti inseriti in seconda fascia.

La speranza è che i dieci giorni circa di tempo dedicati alle procedure (con il weekend di ferragosto di mezzo, di fatto, in molti potrebbero non riuscire a sfruttare quei giorni) siano sufficienti. Ciò che lascia maggiormente perplessi è il fatto che al momento i movimenti non sono stati pubblicati. Le indicazioni dicono che potrà avvenire tra il 10 e il 14. Ma la contemporaneità tra avvio della presentazione delle domande con la mancanza delle le sedi disponibili potrebbe creare un corto circuito che poi concentrerebbe tutti gli accessi verso la fase finale della finestra temporale.

Ultimi dettagli da limare

Il sistema di attribuzione delle supplenze prevede che si possa scegliere il numero delle scuole rispetto al numero complessivo delle scuole inserite della provincia. C’è poi la questione dell’attribuzione dei punteggi dei master, in attesa della decisione in autunno del Consiglio di Stato che dovrà decidere sulla svalutazione dei titoli precedentemente avvenuta. Insomma lunedì si parte, ma la sensazione è che ci saranno in corsa molti dettagli da limare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *