Supplenze Ata 2021: via alle convocazioni da prima e seconda fascia
Ata

Graduatorie Ata terza fascia 2021 istanze online: link alle pubblicazioni definitive

E’ in pieno corso di svolgimento la pubblicazione delle graduatorie ATA di terza fascia definitive. Il completamento delle operazioni è previsto per Ferragosto. Lo scopo è avere poi tutto il tempo per procedere alle immissioni in ruolo in tempo per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Il compito più gravoso è quello degli Uffici Scolastici Provinciali su cui ricadono gran parte delle incombenze. Sono loro infatti a dover rendere note le date di pubblicazione delle graduatorie del personale ATA di terza fascia. Ricordiamo che queste graduatorie resteranno valide per il triennio scolastico 2021/2023.Graduatorie Ata terza fascia 2021 istanze online: link alle pubblicazioni definitive

Il Miur si è raccomandato con gli Uffici Scolastici di provvedere al completamento della pubblicazione delle graduatorie di terza fascia del personale ATA definitive. Senza questi elenchi, infatti, non si può procedere all’assegnazione delle supplenze per quel che riguarda la colonna vertebrale della scuola: ci riferiamo al personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole, senza i quali la quotidianità delle lezioni non potrebbe svolgersi correttamente.

Incarichi di supplenza a settembre

Il Ministero ha individuato Ferragosto come data ultima per la pubblicazione delle graduatorie, in modo da garantire il conferimento degli incarichi di supplenza già da settembre. Lo scopo è presentarsi ai nastri di partenza del nuovo anno scolastico con gli incarichi già assegnati.

Le procedure sono iniziate già da luglio, quando sono iniziate le pubblicazioni delle prime graduatorie definitive ATA di terza fascia. Non c’è uniformità nella pubblicazione delle graduatorie definitive, che varia da provincia a provincia, i base al lavoro del singolo Ufficio e in base alla pubblicazione propedeutica delle graduatorie provvisorie.

Resta solo il giudice ordinario

Le graduatorie provvisorie sono servite a consentire a i candidati per verificare l’esattezza delle informazioni in esse contenute e avere i dieci giorni di tempo canonici per presentare reclamo contro errori materiali eventualmente ravvisati.

Reclami che sono stati singolarmente esaminati, per poi valutare quali accogliere e quali respingere. Una volta fatto questo, si possono pubblicare le graduatorie definitive.

Se ravvisate errori dopo la pubblicazione delle graduatorie definitive, potete soltanto impugnarle con ricorso giurisdizionale al giudice ordinario, dal momento che il tempo per i reclami sono terminati.

Leggi anche: Immissioni in ruolo Ata: servono altre 15mila assunzioni

Leggi anche: Assunzioni scuola 2021/22: docenti e Ata, ecco il piano del Governo

Graduatorie terza fascia ATA definitive

ABRUZZO

BASILICATA

CALABRIA

Catanzaro

Vibo Valentia: valutazione reclami entro 9 agosto poi definitive-

CAMPANIA

Avellino

Benevento

EMILIA ROMAGNA

FRIULI VENEZIA GIULIA

LIGURIA

Genova

LOMBARDIA

MOLISE

PIEMONTE

PUGLIA

Lecce

SICILIA

Agrigento

Siracusa

SARDEGNA

Sassari

Nuoro

TOSCANA

Arezzo

Grosseto

Lucca e  Massa Carrara

Prato

Pistoia

Pisa

Livorno

VENETO

UMBRIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *