Graduatorie Ata terza fascia definitive: meglio evitare di visualizzarle su Istanze Online
Ata

Graduatorie Ata terza fascia 2021: momento favorevole per le supplenze

Si entra nel vivo per quel che riguarda le pubblicazione delle graduatorie definitive di terza fascia ATA. Il weekend è alle parte ma difficilmente potrà essere di riposo per gli Uffici scolastici provinciali. Agosto rappresenta sinonimo più di scadenze che di vacanze, nonostante facciano rima, per gli Usr che devono rispettare i tempi. Per fare questo, deve essere incessante la corsa alla pubblicazione degli avvisi delle date.

Il ministero ha fissato Ferragosto come limite temporale per far sì che si verifichi l’allineamento nazionale di tutte le province relativamente alla disponibilità per i candidati delle graduatorie definitive. I sindacati hanno preso atto di queste indicazioni e le hanno girate agli Usr.Graduatorie Ata terza fascia 2021

Spazio ai ricorsi

Perchè in questa lotta contro il tempo nulla può essere lasciato al caso. E poco conta che gli Uffici scolastici hanno dovuto far fronte a un inevitabile surplus di reclami, dovuti ai contrattempi costituiti da quelli che i sindacati hanno evidenziato essere stati problemi tecnici della procedura di presentazione delle domande. Di lì deriveranno, probabilmente, tutta una serie di ricorsi in sede legale che causeranno strascichi che potrebbero andare ben oltre le immissioni in ruolo.

Consultare Istanze Online

Se il panorama delle definitive è ancora da definire, qualche tassello manca ancora al puzzle delle provvisorie. Nel caso in cui siate ancora in attesa di visualizzare l’avviso dell’Ambito territoriale, il consiglio è di provare a fare un controllo incrociato sui siti delle scuole o su Istanze online. Qui è molto più probabile che sia già tutto disponibile. E’ bene non perdere tempo. Perchè potreste far trascorrere giorni che invece potrebbero essere molto utili per presentare in tempo utile il vostro reclamo per correzione errori materiali e reclami. Dopodichè, se ancora doveste avere discrepanze tra il vostro punteggio presunto e quello pubblicato, vi resterebbe solo la strada di impugnare le graduatorie definitive con ricorso giurisdizionale al giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro.

Leggi anche:

Leggi anche:

Via alle supplenze da settembre

I tempi ristretti in merito alla pubblicazione delle graduatorie definitive si spiegano con la necessità di consentire alle scuole, da settembre, di attingere dalle nuove graduatorie aggiornate per le convocazioni dei supplenti. Queste graduatorie danno la possibilità ai candidati di terza fascia di poter essere convocati per supplenze temporanee dopo che risultano esaurite le graduatorie di prima e seconda fascia.

Ricordiamo he si tratta di un periodo favorevole per questo tipo di supplenze, considerato che il Governo anche per quest’anno (solare, non scolastico) ha provveduto a integrare l’organico scolastico con nuove unità per supplire all’emergenza Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *