Supplenze scuola 2021: quando verrà comunicata l'assegnazione della sede
Scuola

Apertura scuola settembre 2021: tutte le date regione per regione

Tra mille dubbi circa la modalità con cui si verificherà l’apertura scuola a settembre 2021, l’unica certezza è costituita dal calendario scolastico 2021/22. Sappiamo infatti quando iniziano le lezioni in ogni regione. Resta da stabilire con quali modalità: tampone, mascherina, distanziamento, e soprattutto vaccino. Molte regioni hanno già varato i calendari scolastici per il prossimo anno scolastico. Tutte hanno già stabilito la data di apertura delle scuole per settembre.Apertura scuola settembre 2021: tutte le date regione per regione

Le date di riapertura scuole:

Alto Adige 6 settembre
Abruzzo 13 settembre
Basilicata 13 settembre
Calabria 20 settembre
Campania 15 settembre
Emilia Romagna 13 settembre
Friuli Venezia Giulia 16 settembre
Lazio 13 settembre
Lombardia 13 settembre
Liguria 15 settembre
Marche 15 settembre
Molise 15 settembre
Piemonte 13 settembre
Puglia 20 settembre
Sardegna 14 settembre
Sicilia 16 settembre
Toscana 15 settembre
Trentino 13 settembre
Umbria 13 settembre
Valle d’Aosta 13 settembre
Veneto 13 settembre

Come detto, adesso c’è da capire se anche per la scuola sarà richiesto un Green Pass per gli studenti e soprattutto per i docenti. La certezza è che il Governo vuole vaccinare la quasi totalità del personale scuola. Al momento le percentuali parlano di un 85% vaccinato, ma si vorrebbe arrivare a superare il 90%. Basterà il Green Pass generico per raggiungere anche questa fetta di insegnanti e collaboratori scolastici? La sensazione è che si aspetterà il 2 agosto per avere nuovi numeri da vagliare, poi si deciderà.

Leggi anche:

Leggi anche:

Dal 20 agosto si decide

Se possibile ancora più delicata la questione relativa alla vaccinazione degli studenti. La fascia tra i 12 e i 19 anni è vaccinabile, ma è chiaro che obbligare le famiglie a immunizzare ragazzi di così giovane età sarà ancora più complicato che raggiungere le face più adulte. Il Governo punta a un 60% di immunizzazioni tra gli studenti. Anche in questo caso si cerca di sfruttare l’effetto vacanze, sperando che indirettamente, per necessità familiari, molti ragazzi decidano per il vaccino per non rinunciare a ristoranti, piscine, palestre, stadi e luoghi pubblici in generale dove altrimenti non potrebbero entrare. Insomma l’apertura delle scuole a settembre è fissata. Chi è come potrà entrarci è ancora tutto da vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *