Immissioni in ruolo 2021/22: come ottenere il contrato a tempo indeterminato
Graduatorie di Istituto

Immissioni in ruolo docenti 2021 da GPS: requisiti, quando e chi verrà assunto

Scatta il conto alla rovescia per le assunzioni riservate ai candidati presenti nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di prima fascia posto comune e di sostegno e negli elenchi aggiuntivi alla medesima (prima fascia). Le chiamate, con contratto a tempo determinato che poi si tramuterà in indeterminato, scatteranno dal 1° settembre 2021.Immissioni in ruolo docenti 2021 da GPS: requisiti, quando e chi verrà assunto

Graduatorie di merito concorsuali

Le immissioni in ruolo per il prossimo anno scolastico verranno effettuate chiamando i candidati presenti nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie di merito concorsuali. A queste graduatorie sono riservati il 50% dei posti autorizzati dal MEF.

Se terminate le immissioni in ruolo attingendo da queste graduatorie, ci fossero ancora posti disponibili, scatta la procedura straordinaria di assunzione da GPS e relativi elenchi aggiuntivi posto comune e di sostegno. Resta in vigore l’accantonamento dei posti destinati alle procedure concorsuali ordinarie per la scuola dell’infanzia/primaria e secondaria. Si tratta di concorsi per i quali è uscito il bando, ma che non sono ancora stati svolti.

Contratto a tempo determinato

Le assunzioni avverranno con contratto a tempo determinato nella provincia e nelle classi di concorso o per posto per le quali il candidato è iscritto nella prima fascia delle GPS o negli elenchi aggiuntivi per i quali ha fatto domanda.

Sarà necessario svolgere un percorso annuale di formazione iniziale e prova. Poi ci sarà la prova disciplinare valutata da una commissione esterna. Solo a quel punto scatta il contratto a tempo indeterminato.

Requisiti per partecipare

I requisiti: iscrizione nella prima fascia delle GPS o negli elenchi aggiuntivi alla stessa. Possono iscriversi anche tutti quelli che conseguono il titolo di abilitazione entro il 31 luglio 2021. Altro requisito, che si sia svolto su posto comune, entro l’anno scolastico 2020/2021, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, negli ultimi dieci anni scolastici oltre quello in corso, nelle istituzioni scolastiche statali.

Per i posti di sostegno nessun requisito di servizio. La priorità verrà data ai docenti inseriti nella prima fascia delle GPS. Poi toccherà a quelli inseriti negli elenchi aggiuntivi. Tutta la procedura si svolgerà online. Sarà compito degli USR comunicare i posti disponibili e poi assegnare i posti in base alle istanze ricevute. Infine dovranno dare comunicazione ai docenti ed alle scuole interessate i risultati delle istanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *