Graduatorie terza fascia Ata: cosa fare se il ricorso non viene accolto
Personale Ata

Graduatorie ATA terza fascia 2021: che tipo di contratto si può firmare

In attesa delle graduatorie ATA terza fascia definitive, iniziano le domande relative il tipo di contratto che è possibile ottenere dalle graduatorie stesse. Ricordiamo che si tratta di graduatorie in via di definizione. Il lavoro procede alacremente da parte degli Uffici Scolastici che stanno completando la pubblicazione gli elenchi validi per il triennio 2021/24. Sono ancora graduatorie provvisorie, ma solo per consentire ai candidati di verificare la correttezza delle informazioni e presentare eventuali reclami.Graduatorie ATA terza fascia 2021: che tipo di contratto si può firmare

Contratto determinato o indeterminato

Una volta completata questa seconda fase, si potrà procedere alla pubblicazione delle graduatorie in forma definitiva. Lo scopo di questa fase è consentire la pubblicazione in modo da attingere dalle stesse in tempo per il nuovo anno scolastico, quindi da settembre. E’ necessità del ministero, infatti poter immettere in ruolo in tempo per il prossimo anno scolastico 2021/22.

I contratti che derivano dalle graduatorie in questione, possono essere solo a tempo determinato. Dunque, anche nel caso in cui si vadano a sostituire pensionamenti con contratto a tempo indeterminato, il nuovo immesso non potrà avere contratto definitivo. E’ la natura di questo tipo di graduatorie.

Scadenza supplenze

Le supplenze possono essere fissate fino al 31 agosto, fino al 30 giugno, fino al termine delle lezioni o possono essere temporanee.

Dunque le supplenze possono essere annuali, nel caso in cui servano per la copertura dei posti vacanti, disponibili entro il 31 dicembre. Sono incarichi che dovrebbero restare invariati per tutto l’anno scolastico. Poi ci sono le supplenze temporanee che valgono fino al termine delle attività didattiche. Servono per la copertura di posti non vacanti. Sono disponibili entro il 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico. E poi ci sono le altre supplenze temporanee, che servono per coprire qualunque altro tipo di assenza, ad esempio per organico Covid. Queste sono state finora finanziate fino a fine anno.

Si attinge da terza fascia quando non ci sono più aspiranti in prima e seconda fascia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *