Concorso Stem 2021: elenco regioni con posti ancora vuoti
Scuola

Nuovo concorso straordinario: riservato ai precari entro fine anno ma corso a spese dei docenti

Il Partito Democratico porta a casa un buon risultato in commissione bilancio alla Camera con l’approvazione del bando per un un concorso straordinario riservato ai precari con tre anni di servizio. Il concorso verrà bandito e organizzato in tempi brevi, considerato che è stata indicata come scadenza per lo stesso la fine del 2021. Il concorso straordinario riservato ai precari si svolgerà dunque entro la fine di quest’anno, grazie all’emendamento della dem Di Giorgi approvato in commissione bilancio.Nuovo concorso straordinario, bando entro fine anno ma corso a spese dei docenti

Concorso riservato ai precari

Il concorso straordinario è riservato a “un numero di posti pari a quelli vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2021/2022 che residuano dalle immissioni in ruolo“.

Potranno quindi partecipare a questo concorso i docenti che non sono ricompresi dalle immissioni in ruolo da Gps. Requisito fondamentale, che possano vantare di aver svolto un servizio di almeno “tre annualità anche non consecutive negli ultimi cinque anni scolastici“. Non solo: è necessario anche che uno di questi tre anni, sia specifico.

I candidati che prenderanno parte al concorso dovranno sostenere una prova disciplinare che si terrà entro il 31 dicembre 2021. Dopo lo svolgimento di questa prova disciplinare, verrà compilata una graduatoria di merito regionale.

Corso a spese del docente

Chi vincerà il concorso dovrà sostenere un percorso di formazione. Qui la nota dolente: il corso sarà a spese del candidato. Terminato il corso, in caso di positiva valutazione, si svolgerà la prova conclusiva. Chi avrà superato tutto l’iter positivamente, avrà diritto a un contratto a tempo indeterminato con decorrenza dal 1° settembre 2022 sui posti vacanti e disponibili. L’anno dopo, i vincitori dovranno svolgere un anno di formazione e prova.

Dunque una buona notizia per chi aspettava un nuovo concorso straordinario riservato ai precari entro quest’anno, e considerato che siamo già a luglio inoltrato non era così scontato che accadesse. Unica nota stonata, forse, il corso a spese del candidato, cosa che sicuramente non piacerà ai sindacati e che probabilmente nelle prossime settimane sarà oggetto di polemiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *