Concorso straordinario, abilitazione automatica per chi è in graduatoria
Graduatorie di Istituto

Concorso straordinario, abilitazione automatica per chi è in graduatoria

Ci sono ancora alcuni dettagli da limare per quel che riguarda le nomine in ruolo 2021. La bozza ministeriale contiene, secondo i sindacati, alcuni elementi che vanno in conflitto sia con la legislazione attuale che con le procedure di immissione in ruolo online di fatto già partite in alcune regioni.Concorso straordinario, abilitazione automatica per chi è in graduatoria

Immissioni in ruolo con riserva

Non sembra esserci nemmeno alcun riferimento alla questione dei docenti immessi in ruolo con riserva. Nel loro caso, il ricorso è ancora pendente ma nel frattempo si trovano nella spiacevole situazione di una cancellazione di fatto dalle GPS. I sindacati in questo senso chiedono per loro conferma in ruolo in via definitiva escludendo la possibilità di successivo licenziamento per intervenuta sentenza di rigetto. In alternativa, niente cancellazione da altre graduatorie che possano portare contratti a tempo determinato o indeterminato.

C’è poi la questione degli eventuali accantonamenti dei posti per i concorsi ordinari 2020 non ancora avviati. Al momento non si parla di alcun accantonamento per permettere l’immissione in ruolo quest’anno di un numero maggiore di docenti già presenti nelle GM pubblicate e utili. Lo scopo è poi procedere a un recupero dei posti assegnati in eccesso alle GM dei concorsi straordinari direttamente nelle immissioni in ruolo 2022.

Procedura per il conseguimento dell’abilitazione

Sarà proprio il prossimo anno quello in cui ci saranno graduatorie di merito utili dopo lo svolgimento dei concorsi ordinari. C’è poi la questione relativa alla procedura per il conseguimento dell’abilitazione agli idonei del concorso straordinario 2020.

La speranza è che il Governo dichiari abilitati tutti coloro che sono inseriti nelle graduatorie di merito dello straordinario.

E’ facilmente ipotizzabile come ampliare il numero degli abilitati possa consentire di assegnare più posti alle prossime immissioni in ruolo, migliorando il comparto docenti.

Al momento, i vincitori del concorso straordinario conseguiranno l’abilitazione all’atto della conferma in ruolo. Chi invece è idoneo ma non rientra nel numero dei vincitori in base al numero di posti banditi l’abilitazione scatta se c’è contratto di docenza a tempo determinato o indeterminato in qualsiasi scuola o istituzione del sistema nazionale d’istruzione, si possiedono i 24 CFU, si supera una prova orale abilitante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *