salvato dall'arrivo della Polizia
Scuola

Uccide a calci cucciolo di Labrador per strada: rischia il linciaggio

Un accanimento ingiusto e inspiegabile che poteva costare molto caro a chi lo ha perpetrato ai danni di un animale innocente. Ha perso la vita a solo due mesi un cucciolo di Labrador. Non ha potuto fare niente contro la rabbia immotivata del suo aguzzino, che l’ha preso a calci per strada fino ad ucciderlo.salvato dall'arrivo della Polizia

Una scena sconvolgente per gli sfortunati passanti che hanno assistito all’aggressione. I fatti si sono svolti a Roma, in zona Saxa Rubra. Tutto sarebbe nato da un alterco che l’uomo avrebbe avuto con i proprietari del cagnolino.

Dalle parole ai fatti

Dalle parole l’uomo è in breve tempo passato ai fatti. Inizialmente accanendosi contro le persone, con minacce e spintoni. Poi si è accanito sulla vittima più debole e indifesa: ha sferrato nei confronti del cucciolo colpendolo alcuni forti calci. Il più violento è stato fatale per l’animale, che è stato letteralmente scaraventato a pochi metri. Per lui non c’è stato nulla da fare.

Salvato dall’arrivo della Polizia

L’aggressione non è passata inosservata e l’uomo è stato aggredito dai passanti: i presenti e alcuni residenti della zona hanno circondato l’uomo e hanno iniziato a prenderlo a pugni. E’ stato salvato dall’arrivo della Polizia che gli ha risparmiato quello che poteva essere un vero e proprio linciaggio.  L’uomo, originario della Romania e senza fissa dimora,  pagherà per quello che ha fatto al povero cucciolo?  La polizia ha caricato l’uomo sull’auto a forza. Portato in commissariato, è stato denunciato per uccisione di animale, reato previsto dall’articolo 544 bis del Codice penale, e per possesso di arma da taglio in quanto trovato in possesso di un coltello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *