Novantenne derubata e violentata in casa da 26enne nigeriano
Scuola

Novantenne derubata e violentata in casa da 26enne nigeriano

I crimini più odiosi sono quelli contro i bambini, i disabili e gli anziani, categorie che non si possono difendere e che per questo rendono il loro aguzzino ancora più colpevole. Proprio all’ultima categoria appartiene la vittima di un nigeriano: derubata e violentata in casa a quasi novant’anni a Lomazzo, nel Comasco. E’ successo venerdì sera, secondo quanto riferisce La Provincia di Como, dopo le 21: la donna, sola in casa, ha sentito dei rumori in cucina e ha colto in flagrante un uomo che stava frugando.

Novantenne derubata e violentata in casa da 26enne nigeriano

La reazione del ladro è stata sconcertante: l’ha aggredita e portata in un’altra stanza dove le ha usato violenza. Poi è scappato. Ha rubato il cellulare della novantenne. La vittima ha avuto la forza di dare l’allarme avvertendo uno dei figli che ha chiamato i carabinieri.

Ha anche avuto la lucidità di descrivere il ragazzo, volto a lei noto (lo aveva visto in giro). E così le forze dell’ordine hanno identificato un senza tetto di origini nigeriane che da qualche tempo aveva trovato rifugio in un edificio abbandonato. Si tratta di Destiny Dike, 26enne nigeriano a cui era stato rifiutato l’asilo, trovato in possesso del telefono della donna. E’ stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *