GaE, via all'aggiornamento: modalità e tempi
Scuola

GaE, via all’aggiornamento: modalità e tempi

E’ stato pubblicato il decreto relativo alle Graduatorie ad Esaurimento, utile per il tanto atteso aggiornamento annuale delle GaE. Un decreto che regolamenta le scadenze cui fanno riferimento le procedure di scioglimento delle riserve. Ma si parla anche della sezione inerente l’inserimento dei titoli di specializzazione riguardanti il sostegno.

Con questo decreto, i docenti che possono vantare inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento potranno:

presentare titoli di riserva in modo da beneficiare dei posti di riserva.GaE, via all'aggiornamento: modalità e tempi

inserire il titolo di specializzazione per il sostegno o dei metodi didattici differenziati che sono stati ottenuti entro il 2 luglio. Questo consente di aggiornare l’elenco dei docenti specializzati presenti in GAE. Grazie a questo aggiornamento, i candidati che risultano attualmente presenti in graduatoria potranno ambire anche all’assunzione nell’ambito del sostegno.

Modalità e tempi di presentazione domanda

Ora sarà possibile inoltre sciogliere la riserva, nel caso in cui l’aspirante docente risulti iscritto con riserva. Questo vale nel caso in cui stia aspettando l’ottenimento del titolo abilitante. Il tutto resta valido nel caso in cui il titolo sia stato conseguito o sarà conseguito entro il termine fissato per la finestra.
Le domande dovranno essere inoltrate alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico regionale che ha gestito la relativa domanda per il triennio 2019/20, 2020/21 e 2021/22. Sarà possibile farlo dal 16 giugno 2021 e sino al 2 luglio 2021.

La procedura è valida solo tramite istanze online.

Cosa indicare nella domanda

Bisognerà indicare nella domanda il titolo di abilitazione e l’eventuale titolo per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria conseguito;

Il titolo di riserva cui hanno diritto e, in caso di provincia destinataria della domanda diversa da quella di residenza, gli estremi dei documenti attestanti il diritto alla riserva di posti o la pubblica amministrazione in possesso della documentazione;

La specializzazione di sostegno e/o relativo ai metodi differenziati conseguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *