muore a pochi giorni dal parto a Roma
Scuola

Roma, muore per un malore a pochi giorni dal parto: Covid?

muore a pochi giorni dal parto a Roma
Rome Italy September 29, 2019 View of a Italian ambulance driving through the streets of Rome in the morning

Doveva essere l’inizio di una nuova vita, per lei e per il suo bambino, è finita in tragedia. A pochi giorni dal parto una futura mamma e il suo bambino che stava per nascere sono morti. E’accaduto lo scorso 6 ottobre. Le indagini accerteranno i reali motivi di questa inspiegabile tragedia, al momento giustificata da un malore. Sta indagando la Regione Lazio che ha aperto un audit clinico in attesa degli esami autoptici.

Al momento la ricostruzione racconta di una richiesta di soccorso ricevuta lo scorso 6 ottobre, alle ore 8:35, dal NUE 112. Richiesta poi inoltrata all’Ares 118. A richiederla una donna con gravidanza a termine che soffriva di “intenso dolore cervicale, vomito e vertigini”.

Il 118, secondo la Regione, “giungeva sul luogo alle ore 8:44. L’equipaggio intervenuto in soccorso indossava i dispositivi di protezione individuale e la donna era cosciente con un leggero stato febbrile”.

“La paziente – continua la Direzione regionale Salute – veniva trasportata presso l’ospedale San Pietro (destinazione concordata con il marito poiché il centro seguiva la paziente per la gravidanza). Durante il trasporto la paziente perdeva improvvisamente coscienza andando in arresto cardio-respiratorio. L’equipaggio dell’Ares 118 iniziava immediatamente le manovre di rianimazione cardiopolmonare e decideva di dirigersi presso l’ospedale Sant’Andrea, il più vicino in quel momento”.

La futura mamma è giunta quindi “già in arresto cardiocircolatorio, è stato effettuato un cesareo d’urgenza per tentare di salvare il neonato che tuttavia è ugualmente deceduto nonostante i tentativi di rianimazione”.

Ora sarà l’autopsia sul corpo della donna a stabilire le cause del decesso. Il dubbio è che potesse avere il coronavirus. “L’Ares 118, il Sant’Andrea e il Servizio sanitario regionale esprimono un profondo cordoglio ai famigliari della donna, purtroppo nonostante la tempestività del soccorso e i vari tentativi di rianimazione non è stato possibile salvarli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *