Diplomati magistrale: si va verso modifica al decreto con tutela in arrivo

Graduatorie ad esaurimento: tutto da rifare dopo esclusione docenti abilitati TFA e PAS

Potrebbe finalmente sbloccarsi la delicata situazione dei diplomati magistrali. Tutto dipende da una delle modifiche proposte per il decreto scuola, attualmente in discussione. In articolare una potrebbe fare la differenza: si tratta di quella che deve tutelare i diplomati magistrale assunti con riserva in GaE, ma che poi sono stati destinatari di sentenze negative. L’emendamento al decreto è frutto dell‘intesa firmata tra Miur e sindacati il 18 ottobre scorso.

L’intesa firmata con i sindacati prevedeva che l’il Miur si impegnasse a trovare un idoneo vincolo normativo a favore dei diplomati magistrale, in modo che i contratti che andrebbero sciolti al 30 giugno 2020, potessero essere estesi. La soluzione, però, doveva anche salvaguardare i diritti dei docenti utilmente collocati, per l’a.s. 2019/20, per le assunzioni (se non ci fosse stata l’assunzione con riserva dei colleghi). Di seguito, la copia dell’Intesa firmata.

Se si dovesse arrivare a una fumata bianca, questo costituirebbe un indubbio vantaggio per una categoria che negli ultimi anni è stata protagonista d una serie di ingiustizie che ne hanno penalizzato l’introduzione e l’applicazione dei diritti nel mondo della scuola.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.