Diplomati magistrali saranno mantenuti in servizio: c’è l’intesa

Diploma magistrale: a maggio concorso ordinario per 16 mila posti

Ci sono novità sul delicato tema dei diplomati magistrali e sulla continuità didattica. E’ andato bene l’incontro tra i sindacati e il ministero. Uno degli argomenti di discussione era quello di garantire la continuità didattica ai diplomati magistrali colpiti dai provvedimenti di licenziamento conseguente ai depennamento dalle graduatorie ad esaurimento per via dell’esito negativo delle sentenze di merito. Al termine dell’incontro I sindacati hanno emesso una nota congiunta attraverso un comunicato.

Si può dunque pensare di andare verso una conclusione soddisfacente del confronto sui diplomati magistrali, che verrebbero mantenuti in servizio, salvaguardando così la continuità didattica ad anno scolastico avviato, tutelando nel contempo gli aventi titolo alla nomina in ruolo. Prevista per oggi, venerdì 18 ottobre, la sottoscrizione di un’intesa in tal senso fra organizzazioni sindacali e MIUR.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.