Abbandona i figli per tre volte in una settimana alla stazione di polizia: arrestato

Questo è il momento in cui un padre separato abbandona uno dei suoi due figli in una stazione di polizia. Lo ha fatto per la terza volta in una settimana nel tentativo di far tornare la madre e assumersi la responsabilità dei suoi figli.

I fatti sono avvenuti nella città di Fuzhou, nella provincia sudorientale cinese del Fujian ed è stata la terza volta che il padre, identificato come il signor Wang, ha lasciato uno dei suoi due figli alla stazione di polizia in una settimana.

Secondo i rapporti, Wang aveva “abbandonato” due volte il figlio dodicenne alla stazione mentre il video lo mostra mentre lascia indietro il figlio di quattro anni.

Il portavoce della polizia, il signor Liang, ha detto ai media locali: “Il mio collega pensava che fosse semplicemente una brava persona che ha portato un bambino perduto alla stazione, ma quando ha chiesto a Wang i suoi dettagli personali, ha esitato e se ne è andato in fretta.”

Dopo aver controllato le riprese della CCTV, gli ufficiali hanno scoperto che Wang era la stessa persona che aveva scaricato un ragazzo di 12 anni alla stazione due volte durante la stessa settimana.

I rapporti affermano che ogni volta che la polizia chiamava Wang per aver lasciato uno dei suoi figli nella stazione, ha insistito sul fatto che fosse sua moglie che doveva riprenderli.

Nelle prime due occasioni, nessuno è venuto e la zia dei ragazzi ha dovuto recuperarli, secondo i media locali.

La zia disse: “Mia sorella e suo marito stanno divorziando. Sta cercando di attirare l’attenzione della moglie abbandonando i bambini”.

Alla terza occasione in cui il bambino di quattro anni è stato lasciato e la moglie e i suoceri di Wang si sono rifiutati di riprenderlo, la polizia ha inviato il ragazzo al Fuzhou Children Welfare Institution.

Wang è stato arrestato per abbandono. Tuttavia, sostiene che non ha scaricato i suoi due figli e ha solo detto loro di “andare a trovare la madre”.

L’indagine continua.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.