Rapiscono mamma e i suoi gemelli: hanno un piano diabolico in mente

Una coppia è stata arrestata per aver rapito una giovane mamma prima di tentare di venderla come schiava del sesso dopo aver fatto nascere i suoi gemelli.

La giovane mamma era sospettata di essere scappata con i suoi gemelli di tre mesi, ma è stata presumibilmente rapita da una coppia che voleva venderla come schiava del sesso e tenere i suoi bambini.

Jessica L., 31 anni, è scomparsa a metà settembre dell’anno scorso dalla sua pittoresca città natale di Schmalkalden, nello stato tedesco della Turingia.

Gli investigatori, che inizialmente pensavano che fosse scappata con i suoi gemelli di tre mesi Mia ed Elias, lanciarono una caccia all’uomo per trovarla, ma senza successo.

Tuttavia, Jessica e i suoi bambini sono stati trovati su un ponte vicino alla città di Meiningen dopo due settimane quando un testimone ha chiamato i poliziotti.

Secondo l’ufficio del pubblico ministero di Meiningen, si è scoperto che Jessica era stata rapita.

Il pubblico ministero Jochen Grundler ha dichiarato: “Il caso è bizzarro, quasi come qualcosa di un film”.

Secondo l’ufficio del pubblico ministero, Jessica era detenuta da una coppia identificata come Patrik M., 44 anni, e Andrea M., 38 anni.

Il pubblico ministero Markus Knapp ha dichiarato: “Entrambi i sospettati conoscevano la vittima del pub di Meiningen e l’hanno attirata nella loro casa promettendo di darle vestiti per bambini”.

Secondo la procura, la coppia pensava di tenere i gemelli come propri e vendere Jessica a qualcuno all’estero per assicurarsi che “non sarebbe mai tornata”.

La coppia era in contatto con il cittadino berlinese Eberhard H., 69 anni, che sosteneva di avere contatti stranieri e avrebbe detto di essere un intermediario nella vendita di Jessica.

Tuttavia, Jessica è riuscita a scappare dopo 14 giorni.

Patrik e Andrea M. sono stati arrestati e attualmente detenuti in custodia investigativa.

Il procuratore Knapp ha dichiarato: “Stiamo indagando su di loro con l’accusa di traffico di esseri umani e privazione di minori”.

Se giudicati colpevoli, potrebbero affrontare da sei mesi e 10 anni di carcere.

Secondo i media locali, Eberhard H. ha detto ai poliziotti che non aveva mai pianificato di vendere Jessica. Ha detto che per lui era “un gioco”.

Non è stato riferito se la coppia è stata accusata.

L’inchiesta è in corso.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.