Non potete più volare: 130 piloti lasciati a terra, il motivo è incredibile

Oltre 130 piloti sono stati lasciati a terra in Svizzera dopo che il paese ha deciso di far sì che quasi tutti i piloti parlassero solo in inglese.

Il mese scorso, la Svizzera ha introdotto la regola secondo cui i piloti possono comunicare con il controllo del traffico aereo solo in inglese, anche se molti piloti con base negli aeroporti regionali svizzeri parlano solo francese o tedesco.

Gli aeroporti di Sion, Payerne, Berna-Belp, Grenchen, Emmen, Duebendorf, Buochs, Alpnach-Kaegiswil, Meiringen, St Gallen-Altenrhein e Samedan sono ora aeroporti completamente di lingua inglese.

Nel frattempo, l’uso del francese e del tedesco nello spazio aereo è stato messo fuori legge dalle autorità di regolamentazione svizzere, secondo quanto riferito.

Si dice che la nuova misura abbia un forte impatto sulla regione francofona della Svizzera. Già all’aeroporto di Sion, nella valle del Rodano, nel Canton Vallese, 130 piloti hobbisti sono stati fermati perché non dispongono di una licenza di controllo del traffico aereo inglese.

Jean-Yves Bonvin, presidente del Valais Air Club, ha affermato che i piloti della scuola avranno un compito difficile.

Ha detto: “In Svizzera, i requisiti dei test linguistici sono molto più alti rispetto ad altri paesi”.

Bonvin ha detto che le autorità “hanno creato un problema dove non ce n’era uno”, aggiungendo che non riesce a capire perché alcuni aeroporti, come quelli di Ginevra e Lugano, possano rimanere bilingui.

Da allora i piloti di lingua francese hanno formato un gruppo chiamato “No English Only” per combattere la legge in tribunale.

Tuttavia, c’è anche opposizione da parte di chi è di lingua tedesca del paese.

Un quotidiano ha riferito che i piloti tedeschi non capiscono perché devono dire “Roger that” invece del tedesco “Verschtande” quando confermano gli ordini dal controllo del traffico aereo.

Solo gli aeroporti di Locarno e Lugano-Agno rimangono bilingui (italiano-inglese) e i tre aeroporti di Ginevra hanno mantenuto il loro doppio status francese-inglese per il fatto che sono controllati dalla Francia e le autorità non accettano “solo inglese” .

Il principale aeroporto del paese a Zurigo aveva già lo status di “solo inglese”.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.