Si fermano per fare benzina, dal nulla si materializza la tragedia

Questo è il momento scioccante in cui un benzinaio viene ucciso durante una presunta rapina. L’incidente è stato filmato da una telecamera CCTV presso una stazione di servizio Shell sull’autostrada Mexico-Puebla, nello stato messicano centrale di Puebla verso le 20:00 e successivamente condiviso sui social media.

Nel filmato, la vittima, identificata come il venticinquenne Sergio Hernandez Puente, sta parlando con qualcuno seduto in un SUV rosso, mentre un passeggero esce da un sedile posteriore e si avvicina a un altro assistente di Shell.

Il passeggero torna al SUV e in quel momento la vittima decide di scappare. Una mossa sbagliata, perchè mentre fugge a piedi, il passeggero esce dal retro del SUV con una pistola e spara all’addetto alla Shell colpendolo alla schiena.

 

Il SUV rosso scappa via mentre i colleghi della vittima si affrettano ad aiutarlo a terra. Non è chiaro il motivo per cui l’uomo abbia deciso di scappare all’improvviso. Forse per evitare di consegnare tutto l’incasso che aveva in tasca ai rapinatori. Una mossa che risulterà particolarmente sbagliata.

Secondo i media locali, i paramedici hanno portato Hernandez Puente in un vicino ospedale, dove in seguito è morto a causa delle ferite riportate.

I rapporti dicono che il SUV è stato identificato, ma la polizia non sa ancora chi fossero i suoi occupanti o perché hanno scelto di sparare al lavoratore.

I colleghi della vittima hanno detto che c’erano quattro uomini all’interno del veicolo durante la presunta rapina.

L’inchiesta è in corso, le testimonianze dei colleghi aiuteranno ad arrestare i responsabili, considerato che almeno uno di loro è stato chiaramente visto in faccia da uno dei colleghi della vittima.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.